Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 lug 2022
12 lug 2022

Fideiussioni, cartellino giallo per il Cesena

Il Comune ha inviato un ultimatum, ma la faccenda è delicata perché in una vicenda analoga (Ex Macello) ha revocato la concessione

12 lug 2022

Per il Cesena Fc le fideiussioni sono come gli esami: non finiscono mai. Superato brillantemente l’ostacolo relativo all’iscrizione al prossimo campionato di serie C che inizierà il 28 agosto, versando 350.000 euro a garanzia della polizza assicurativa fornita da una primaria compagnia di assicurazione alla Legapro, ci sono altri due nodi da sciogliere. Il primo nodo è piuttosto intricato perché riguarda il Comune di Cesena, proprietario sia dell’Orogel Stadium - Dino Manuzzi che del centro di allenamento Alberto Rognoni di Villa Silvia: la fideiussione stipulata dalla precedente gestione del Cesena Fc è scaduta nel marzo 2022 e quella nuova non è ancora stata accesa. La scorsa settimana l’Amministrazione comunale di Cesena ha inviato al Cesena Fc una diffida a regolarizzare la posizione entro un mese, pena la revoca della concessione.

La situazione è particolarmente delicata poiché in questo periodo il Comune è impegnato su un altro fronte in una vicenda analoga, quella dell’Ex Macello: qui, a fronte di una fideiussione presentata tardivamente la Giunta comunale guidata dal sindaco Enzo Lattuca ha deciso di revocare la concessione, dando il via a quello che probabilmente diventerà un corposo contenzioso legale, anche perche non risulta che nel periodo scoperto dalla fideiussione ci siano state mancanze nei servizi agli studenti o danni alle infrastrutture.

Qualcuno potrebbe dire che la fideiussione presentata dalla società Motospecial che gestisce l’Ex Macello è arrivata dopo un lasso di tempo maggiore di quello entro il quale probabilmente arriverà quella del Cesena Fc, ma una fideiussione tardiva è tardiva sia che venga presentata tre mesi o tre anni dopo la scadenza.

Le difficoltà del Cesena Fc riguardo alle fideiussioni nascono dal fatto che la società Jrl Investment Partners dei presidenti Robert Lewis e John Aiello ha sede negli Stati Uniti e non è in grado di fornire garanzie sul territorio italiano, per cui ogni fideiussione va garantita con l’immobilizzazione della somma corrispondente all’importo della fideiussione (in questo caso 200.000 euro) presso la compagnia assicuratrice o la banca che poi fornisce la garanzia.

Un’altra vicenda di fideiussioni riguarda il Campus di Martorano, dove si allena una parte dei giovani dell’Accademia. Anche qui la fideiussione non è stata rinnovata alla scadenza, e il fatto che il Cesena Fc abbia indirizzato le sue attenzioni a Gambettola per disputare le partite della Primavera 1 (in campo di Villa Silvia non ha i requisiti necessari) e per ospitare nell’ex ostello alcuni giovani calciatori fuori sede, può far pensare che i programmi del Cesena Fc con targa americana stanno cambiando notevolmente rispetto al recente passato.

re.ce.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?