Tifosi del Cesena (foto d'archivio)
Tifosi del Cesena (foto d'archivio)

Cesena, 12 novembre 2019 - Daspo per cinque anni a cinque tifosi del Cesena dopo gli incidenti che avvennero lo scorso 5 maggio, sul Belvedere di Giulianova Paese, al termine del march tra i bianconeri e il Real Giulianova, gara valida per il campionato di serie D. Sono i provvedimenti adottati dal questore di Teramo, Enrico De Simone, dopo le indagini condotte dagli uomini della Digos, diretti dal vicequestore aggiunto Luca Benedetti.

Lo scontro fisico tra le due fazioni arrivò dopo lo scambio di una serie di invettive: i due gruppi, con i partecipanti a volto coperto, si erano affrontati colpendosi violentemente con calci, pugni e oggetti vari e lanciandosi fumogeni. La rissa fu sedata dall'intervento delle Forze dell'Ordine in servizio di Ordine Pubblico.

Le indagini, condotte dalla Digos con la collaborazione dell'omologo Ufficio della Questura di Forlì e della Stazione Carabinieri di Giulianova, hanno portato all'identificazione di numerosi partecipanti alla rissa. Denunciati all'Autorità Giudiziaria 9 tifosi del Real Giulianova e 5 del Cesena, di età tra i 28 e i 50 anni, già noti per vari precedenti, in particolare per reati commessi in occasione di manifestazione sportive. Nei loro confronti è stato applicato il Daspo per 5 anni.