Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mar 2022

Ucraina, imprenditore di Cesena: "I nostri dipendenti hanno preso le armi"

Il presidente di Oikos, Balestri: "Ci mandano video agghiaccianti. C’è paura e voglia di resistere. Noi li sosteniamo da qui come possiamo"

6 mar 2022
annamaria senni
Cronaca
featured image
Il presidente di Oikos, Balestri
featured image
Il presidente di Oikos, Balestri

Il suono delle sirene pervade ogni parte del corpo, quel forte boato assordante arriva all’improvviso e mette in allerta da una nuova imminente esplosione. È lì che la paura sale. Bisogna mettersi al riparo, nei rifugi. I dipendenti dello showroom di Oikos, a Kiev, una decina tra uomini e donne, ora vivono nei sotterranei, nella metro, nelle cantine. come tutti. La sede in Ucraina di Oikos, dove sono esposti i prodotti dello stabilimento che ha la sua produzione a Gatteo Mare, è chiusa da giorni. "Due dirigenti italiani che si trovavano a Kiev quando è scoppiata la guerra sono riusciti a rientrare dopo un lungo ed estenuante viaggio in macchina di cinque giorni – racconta Claudio Balestri, presidente dell’azienda di vernici ecologiche fondata a Gatteo Mare – , le persone del posto che lavoravano in ufficio a Kiev sono rimaste lì. Tra i miei collaboratori, gli uomini e i ragazzi ora combattono sul fronte, mentre le donne portano cibo e medicinali e hanno imparato ad assemblare molotov nei laboratori improvvisati". Tutto si improvvisa. Tutto è chiuso e bloccato, non c’è più nulla di aperto. Si esce solo qualche ora al giorno per andare a prendere i viveri e portarli a chi ne ha bisogno. E la notte si dorme poco, la mente si abbandona solo per qualche ora. "I primi giorni c’era paura tra i miei dipendenti, ora c’è la voglia di combattere e vincere – continua Balestri –, è subentrato l’orgoglio e il desiderio di sconfiggere l’avversario". Ma a volte lo smarrimento prende il sopravvento perché sono tante, troppe, le immagini devastanti che quegli uomini e quelle donne, e anche i bambini, hanno impresse nelle loro menti: l’inferno si ripete da giorni. "Un mio collaboratore mi ha mandato un video agghiacciante – continua Balestri – ha visto un edificio ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?