Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Il Centauro è mutilato da oltre quattro mesi

Piazza del Popolo, la statua di Augusto Perez danneggiata da un automobilista è ancora in attesa di essere restaurata

26 mag 2022
luca ravaglia
Cronaca

di Luca Ravaglia

Da oltre quattro mesi, quello che doveva essere l’elegante biglietto da visita servito dalla città ai visitatori diretti verso piazza del Popolo provenendo da viale Mazzoni, continua a essere caratterizzato da arredi danneggiati, da una scultura mutilata e da una serie di transenne che impongono il divieto di avvicinarsi all’area. Nella notte tra il 14 e il 15 gennaio infatti un suv Audi era piombato sul cosiddetto quarto lato di piazza del Popolo irrompendo dalla strada e terminando la sua corsa proprio contro una delle ‘isole’ di arredo urbano composte da sedute circolari, verde e illuminazione dedicata. Il tutto dopo aver colpito anche la statua del centauro incontrata lungo il tragitto.

In seguito allo scontro, dalla scultura si era staccata la coda, fortunatamente recuperata dagli agenti della polizia locale e che, secondo la supervisione degli esperti, potrà essere ricollocata senza conseguenze sull’opera realizzata dallo scultore Augusto Perez e donata alla città dalla famiglia del collezionista Carlo Pieri in occasione appunto della realizzazione del ‘quarto lato’, inaugurato il 5 aprile 2019. Il punto però è sapere quando questo accadrà.

Se lo domandano in tanti, compreso Luca Lucarelli, esponente di Fratelli d’Italia di Cesena: "Sono trascorsi mesi – argomenta – e per un intervento del genere, in un luogo simbolo della città, i tempi ragionevoli per effettuare la riparazione sono ormai passati". A stretto giro di posta arriva la replica dell’assessore ai lavori pubblici Christian Castorri: "Purtroppo ci sono procedure che non possono essere bypassate. Nel caso specifico per far espletare il pagamento dell’intervento alla compagnia di assicurazione dell’automobilista responsabile del danno, è stato necessario portare a compimento le incombenze burocratiche. Ad ogni modo siamo arrivati al rush finale, perché domani (oggi, ndr) la ditta che ha ricevuto l’incarico di effettuare l’intervento, il liquidatore e una rappresentanza dei nostri uffici si incontreranno in piazza del Popolo per definire gli ultimi dettagli. Dopo di che nell’arco di due o tre settimane la normalità dovrebbe essere ripristinata".

In effetti, a parte l’eclatante fuoriuscita di strada di metà gennaio, compiere danneggiamenti nella zona della Fontana Masini e restare impuniti è particolarmente difficile, dal momento che le telecamere collocate in zona e attive 24 ore al giorno sono in grado di fornire riscontri molto chiari su ciò che accade. Lo ha scoperto a proprie spese anche il gruppo di ragazzi che nella notte del 23 febbraio 2020, proprio mentre in Italia stava scoppiando l’emergenza covid avevano deciso di ‘cavalcare’ goliardicamente il centauro, in pratica smontandone la parte superiore. L’episodio provocò immediatamente un’ondata di indignazione in città. Consci di essere stati individuati, i vandali si auto denunciarono, facendo ammenda per quanto commesso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?