Il Kodokan sul podio. Romagnoli è terzo

Scandicci ha ospitato i campionati nazionali di judo Ado Uisp con la partecipazione di atleti di alto livello. Il Kodokan Cesena ha ottenuto buoni risultati nonostante l'assenza dell'oro sperato, con un terzo e tre quinti posti.

Il Kodokan sul podio. Romagnoli è terzo

Il Kodokan sul podio. Romagnoli è terzo

Scandicci ha ospitato i campionati nazionali di judo Ado Uisp, che hanno visto la presenza dei migliori atleti d’Italia e cioè di tutti coloro che si erano classificati nei vari campionati regionali, con al seguito circa ottanta società sportive.

Dopo la conferma dei pesi, la presentazione degli arbitri e dei giudici di gara, sono incominciate le gare, divise su due giorni, il primo riservato ai cadetti maschili e femminili, agli juniores maschili e femminili e ai seniores maschili e femminili; il secondo invece dedicato agli Esordienti A e B maschili e femminili. Il Kodokan ha partecipato con quattro atleti. Esordienti B: Geremia Romagnoli (kg.55); Cadetti: Samuele Romagnoli (Kg.81); Juniores: Riccardo Santoro (kg.81); Seniores Marco Brandolini (Kg.60). I ragazzi del Kodokan, come sempre si sono comportati ottimamente anche se quest’anno l’oro sperato non è arrivato.

Nonostante l’impegno e la preparazione gli atleti cesenati non sono infatti riusciti a salire sui gradini più alti del podio: la delusone è però stata accompagnata dal forte stimolo a ripartire più forti di prima. Nota di merito per Samuele Romagnoli che dopo vari combattimenti vinti è riuscito ad arrivare in finale classificandosi terzo.

Riguardo ai combattimenti dei più giovani invece, il protagonista è stato Geremia Romagnoli. Dopo aver combattuto e vinto alcuni incontri, il cesenate ha però subìto un ippon in semifinale che lo ha tolto dal tabellone. La classifica finale di casa Kodokan quest’anno è stata dunque piuttosto parca: un terzo classificato e tre quinti classificati.

Grande supporto da parte dello staff del Kodokan Cesena: il maestro Vladimiro Burioli, cintura nera 7° dan, il tecnico agonistico Michael Zoffoli, cintura nera 5 dan, il tecnico regionale Francesco Di Leonforte; la presidente Raffaella Molari, cintura nera 2° dan e dei genitori e tifosi dei cesenati.