In scena le memorie d’infanzia della scrittrice Ermanna Montanari

Appuntamento questa sera al teatro Turroni di Sogliano con la lettura-spettacolo de ’L’abbaglio del tempo’.

In scena le memorie d’infanzia della scrittrice Ermanna Montanari

In scena le memorie d’infanzia della scrittrice Ermanna Montanari

L’abbaglio del tempo è il romanzo vero che racconta "la bellezza affettiva d’un luogo inventato", il libro dei segreti con cui Ermanna Montanari svela il suo luogo dell’anima. Una trascrizione di memorie vivide della sua infanzia e adolescenza vissute nel paese di Campiano. Stasera alle 21 Ermanna Montanari salirà sul palco del teatro Elisabetta Turroni di Sogliano al Rubicone per la XXV edizione di Prova d’Attore, con una lettura-spettacolo tratta dal libro ’L’abbaglio del tempo’. La pluripremiata attrice, autrice, scenografa – 8 volte premio Ubu – cofondatrice delle Albe e di Malagola, racconterà Campiano, suo paese natale nella campagna ravennate, e rievocherà il mondo della sua infanzia e prima giovinezza: una terra, un luogo dell’anima, che parla a tutti noi.

"Campiano – afferma la Montanari - mi ha attanagliato con la sua potenza ogni volta che soffiavo una parola, che facevo un gesto, e con questo fastidio sono iniziati i miei lavori. Campiano è quella luce che mi devasta. Per quanto non voglia averci a che fare, ogni volta resuscita e trova un buco dove infilarsi". Le prose brevi di Ermanna Montanari si apriranno al monologo, al verso, e anche al dialogo con Marco Sciotto (studioso di estetica e responsabile degli archivi d’arte di Malagola), attraverso “i rimbombi di un’infanzia deglutita”.

Il programma della stagione teatrale invernale del 2024 prosegue: venerdì 15 marzo - Luigi D’Elia porta in scena “Caravaggio”, la storia di Michelangelo Merisi scritta da Francesco Niccolini. Domenica 7 aprile - Lella Costa con “Cuore di burattino”.

Domenica 21 aprile - Corrado Nuzzo e Maria Di Biase “Delirio a due”.