Da sinistra, Ricardo Pinela e Andrea Urciuoli in Kuwait
Da sinistra, Ricardo Pinela e Andrea Urciuoli in Kuwait

Cesena, 7 dicembre - Andrea Urciuoli tornerà presto a casa, a Cesena. Il dipendente della ditta Cmc a cui era stato imposto il divieto di lasciare il Kuwait  a causa di una controversia societaria per mancati pagamenti vede finalmente la luce.

Urciuoli, dipendente della Cooperativa muratori e cementisti di Ravenna, si trova da giorni bloccato in Kuwait con il collega Ricardo Pinela con l’accusa di furto di un macchinario da lavoro.

AGGIORNAMENTO Andrea Urciuoli torna a casa

COLLEGHI Ricardo Pinela e Andrea Urciuoli. A fianco: la cella dove sono stati reclusi

LEGGI ANCHE Cesenate arrestato in Kuwait, l'accusa: mancati pagamenti

Sollievo qualche minuto prima dell'1 di notte all'annuncio della Farnesina. "Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, desidera condividere la buona notizia del provvedimento appena preso dalle Autorità del Kuwait che rimuove il divieto di lasciare il Paese che era stato disposto nei confronti del cittadino italiano".