Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Liberazione, festa lunga una settimana

Le celebrazioni per il 25 aprile si apriranno venerdì alla biblioteca Malatestiana. Torna il corteo fino al monumento della Resistenza

annamaria senni
Cronaca
Un’immagine della celebrazione del 25 aprile dell’anno scorso
Un’immagine della celebrazione del 25 aprile dell’anno scorso
Un’immagine della celebrazione del 25 aprile dell’anno scorso

di Annamaria Senni

Una settimana di celebrazioni per l’anniversario della liberazione. Dopo due anni di stop forzato, a causa dell’emergenza sanitaria, ritorna il tradizionale corteo che partirà dalla Barriera e si snoderà lungo viale Carducci fino al monumento della Resistenza. Tornerà in occasione del 77esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dall’oppressione nazifascista, lunedì 25 aprile.

Ma le celebrazioni a Cesena, definite insieme dall’Amministrazione comunale e dall’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena, si terranno appunto per un’intera settimana: da venerdì 22 aprile a sabato 30.

L’apertura è questo venerdì con l’appuntamento all’aula magna della biblioteca Malatestiana, dalle 17.30 alle 19, dove sarà presentato il quaderno didattico ’Con gli occhi di un ragazzo. Percorsi nei giorni della guerra e della liberazione di Cesena al fianco di Massimo Severi’, a cura di Alberto Gagliardo. Un evento aperto a tutti, con un particolare invito agli studenti cesenati.

Momento molto atteso quello del giorno di festa, lunedì 25. Si parte alle 11.15 con il raduno delle autorità nella piazzetta Alboni, e alle 11.30 la banda musicale ’Città di Cesena’ darà avvio al corteo lungo viale Carducci. Sarà poi il sindaco Enzo Lattuca a posare simbolicamente una corona al monumento ai Caduti della Libertà. La festa della liberazione proseguirà al pomeriggio, alle 16, nella verde cornice dei Giardini Pubblici. Fin dal primo mattino invece verranno deposte corone nel Cimitero militare degli alleati, nelle lapidi a Mario Guidazzi, sul monumento ai caduti di Cefalonia, sulla lapide in ricordo degli Ebrei caduti e deportati per motivi razziali, sulla lapide alla città di Cesena, sulla lapide ai caduti partigiani, e sulle lapidi alle vittime civili.

Gli appuntamenti proseguiranno venerdì 29 aprile , alle 20.30, nella sala del parco Endas a Martorano con la serata organizzata dal gruppo Proposta Resistente ’1944-2022- Memoria della guerra, resistenza impegno per la pace’ in occasione dell’anniversario del rastrellamento del 29 aprile 1944 nelle frazioni del quartiere ravennate. Gran finale sabato 30 aprile, dalle 16.30 alle 19.30, al circolo Arci di Bagnile con la ’festa del Partigiano 2022’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?