L’importanza delle parole e le emozioni provocate negli studenti della scuola media e primaria

I ragazzi di III hanno riflettuto sul testo della canzone di Giovanni Caccamo ’Le parole hanno un peso’.

Nella stimolante occasione dell’Open Day della nostra scuola a dicembre, noi studenti abbiamo mostrato abilità nell’organizzare per i bambini di quinta elementare la giornata che è stata caratterizzata da attività coinvolgenti, presentazioni accattivanti e interazioni amichevoli. Le terze hanno incentrato la presentazione sul ’peso delle parole’ dopo aver riflettuto sul testo della canzone di Giovanni Caccamo ’Le parole hanno un peso’ e hanno allestito un’aula per esporre questo importante argomento, precedentemente approfondito durante le lezioni di Arte e Italiano. I bambini sono stati accolti con la visione di un video realizzato da noi ragazzi di terza, che evidenziava il valore delle parole che si dicono e che si ricevono e le reazioni che suscitano dentro di noi.

Ci siamo poi soffermati su alcune parole e attraverso riflessioni scritte e progetti di arte abbiamo avuto la possibilità di esprime emozioni e ricordi che quelle parole provocavano in noi. Abbiamo realizzato il ’muro delle parole’, sul quale abbiamo scritto parole che ci sono ’rimaste addosso’, dette o ricevute, ormai legate ad un ricordo positivo o negativo e che ora fanno parte di noi. Le parole servono, anche a riportare ciascuno al proprio passato. Ascoltando la testimonianza di Priya, ci siamo accorti, invece, che in lei mancavano i ricordi e alcune parole.

Jennifer Gallo, Emma Del Monte (III B)