Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Macerone, buche e rattoppi senza fine

I residenti della frazione esasperati dalle condizioni della strada per i continui interventi sull’asfalto e sui sottoservizi

luca ravaglia
Cronaca

di Luca Ravaglia Il biglietto da visita è un semaforo che regola il traffico a senso unico alternato. E’ rosso, ovviamente. E c’è fila: quella formata da un gruppo di auto che a metà mattina lungo la via Cesenatico aspettano a motore acceso il loro turno per puntare verso il mare. Il semaforo che si incontra all’altezza di Villa Casone è il primo di due, perché lungo il rettilineo che conduce alla riviera ci sono altrettanti cantieri collocati a breve distanza l’uno dall’altro, che gli abitanti della frazione di Macerone ormai conoscono fin troppo bene. Da mesi la strada che corre in mezzo a case e negozi è infatti soggetta a una serie di interventi di manutenzione che comportano scavi sull’asfalto per intervenire sia sui sottoservizi, sia sulla posa della rete della fibra ottica. Nessuno contesta i tipi di interventi, né la necessità di far arrivare ruspe e scavatori in strada, ma quello che sta creando polemiche tra residenti e non solo è lo stato in cui si è ridotto l’asfalto in corrispondenza dell’intera frazione: un lungo susseguirsi di buche, avvallamenti e cunette caratterizzati dagli scavi progressivamente aperti e richiusi, a brevissima distanza l’uno dall’altro. "A guidare viene il mal di stomaco – commenta chi vive quotidianamente il problema sulla sua pelle – senza considerare i rischi per la sicurezza e la tenuta della vettura, soprattutto quando piove". A stretto giro di posta arrivano le lamentele legate ai rallentamenti: "Nessuno contesta i lavori, ma servirebbe un po’ di buon senso nella loro pianificazione. Soprattutto durante le ore di punta questa strada si trasforma in un lungo serpentone di mezzi incolonnati. E questo probabilmente è ancora niente in vista dell’estate". Ci sono i rumori, le vibrazioni sui vetri, la polvere e il fango durante le giornate piovose. "E’ davvero necessario impiegare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?