Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

Malore alla guida, muore Gianluca Bettoni

Al lavoro non era stato bene e prima di tornare a casa per pranzo stava recandosi in farmacia. Ma un infarto lo ha colto al volante

ermanno pasolini
Cronaca

di Ermanno Pasolini

Savignano sul Rubicone è una città sconvolta così come il mondo del calcio dilettantistico. L’infarto, di quelli che non perdonano e non lasciano scampo, ieri poco dopo mezzogiorno si è portato via Gianluca Bettoni, 54 anni, residente in viale della Libertà insieme ai genitori, il babbo Egisto, personaggio conosciuto da tutti per essere stato per 40 anni il bidello delle scuole del paese e mamma Teresa. Gianluca Bettoni lavorava nella concessionaria di auto ’Oscar e Luca’ a Santarcangelo. Ieri mattina in ufficio non era tato bene ed aveva avuto qualche conato di vomito, infatti poco dopo mezzogiorno aveva detto al titolare che prima di arrivare a casa a pranzo dai suoi genitori sarebbe passato in farmacia.Ma alle 12.45 mentre stava transitando nel centro storico di Savignano, davanti alla collegiata di Santa Lucia a bordo della sua Mercedes, è stato colpito dal terribile infarto.

Gianluca ha perso il controllo dell’auto che si è girata ed è andata a sbattere violentemente contro una Bmw Station Wagon di Roberto Rotundo titolare dell’Ohssteria, parcheggiata vicino all’ingresso del Caffè Centrale. I due mezzi sono andati semidistrutti. Subito sono stati chiamati l’ambulanza del 118 e l’automedica. L’uomo è stato caricato a bordo e per quasi un’ora i sanitari, che hanno compreso immediatamente che si trattava di un infarto, hanno cercato in tutti i modi di rianimarlo con l’uso del defibrillatore e con il massaggio cardiaco per cercare di farlo continuare a vivere. Poi l’ambulanza è partita a sirene spiegate verso il pronto soccorso dell’ospedale Bufalini di Cesena dove però Gianluca Bettoni è giunto senza vita. Sul posto mentre Gianluca Bettoni era in ambulanza sono arrivati i genitori che abitano a un centinaio di metri e le sorelle, fra lo strazio generale. Chiedevano a tutti chi avrebbe potuto portare a casa il loro Gianluca in quanto il pranzo era pronto.

Oltre a loro Gianluca lascia le sorelle Franca, nota parrucchiera con negozio in Borgo San Rocco, Barbara e Riccarda e la fidanzata Maria Grazia. I rilievi sono stati effettuati dagli agenti della Polizia Locale dell’Unione Rubicone e Mare e la strada è rimasta chiusa per circa due ore. Gianluca era un personaggio conosciuto da tutti e in special modo nell’ambiente calcistico. Era un bravissimo attaccante e aveva militato in diverse squadre di dilettanti dove si era sempre distinto a suon di gol. Così lo ricorda Francesco Dardari suo amico con cui aveva giocato anche l’ultimo campionato nel 2012 nelle fila della Polisportiva San Giovanni in Compito di Savignano: "Gianluca era un ragazzo semplice, sempre col sorriso, solare, una gran bella persona. Portava allegria nello spogliatoio e in campo metteva grinta e gol, dando spinta a tutti. Pensare che ci abbia lasciato per un infarto è quasi incredibile. La nostra squadra, tutti noi amici, siamo tutti sotto shock per questa morte improvvisa". La data del funerale non è stata ancora fissata anche perché non è stato ancora deciso se verrà eseguita o no l’autopsia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?