Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

Mareggiata, danni a bagni e strade

Cesenatico, allagamenti nella zona di Valverde, vanificata l’opera di ripascimento della spiaggia

Uno stabilimento di Valverde
Uno stabilimento di Valverde
Uno stabilimento di Valverde

La mareggiata ha allagato ancora una volta Valverde. La tempesta di vento e le onde alte, hanno martoriato l’intera costa Adriatica, causando danni ed erosione in particolare nei punti più bassi. La furia del mare nella giornata di sabato è stata implacabile sino a notte, costringendo gli operatori balneari a vivere ore di grande apprensione e la Protezione civile a lavorare h24. Nella prima parte di Valverde la mareggiata ha allagato gli stabilimenti balneari e parte di viale Carducci dove ci sono alberghi e condomini, a causa delle raffiche che hanno continuato a sospingere ingenti masse d’acqua verso terra. Gli uomini della Protezione civile coordinati dal tecnico Paolo Ingretolli, sono intervenuti assieme ai volontari di Radio Soccorso Cesenatico ed alle maestranze di Cesenatico Servizi, che hanno provveduto a chiudere temporaneamente al traffico il tratto di lungomare nella serata di sabato. Sempre a Cesenatico, a Villamarina e nella zona delle colonie di Ponente, le onde hanno eroso gran parte delle dune, che in alcuni tratti sono state abbattute. Si registrano danni anche a Ponente più vicina al centro, dove la duna è stata erosa all’altezza degli stabilimenti balneari, mentre in prossimità del porto è andato quasi completamente distrutto il lavoro di ripascimento realizzato nei giorni scorsi. Nella scuola elementare di via Caboto, il vento ha sollevato parte del tetto. Un po’ ovunque alberi caduti, cartelli stradali sradicati. Le Porte Vinciane hanno ancora una volta salvato il centro della città da un allagamento che sarebbe stato devastante, tuttavia il meccanismo è stato danneggiato in diversi punti. Già oggi sono previsti interventi di riparazione. A Gatteo Mare infine sono cadute le scritte luminose di Romagna Mia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?