Matteo Pagliarani eletto alla vicepresidenza del Consiglio europeo dei giovani agricoltori

Matteo Pagliarani, 29 anni, è stato eletto vicepresidente del Consiglio Europeo dei Giovani Agricoltori. La Cia-Agricoltori Italiani, una delle maggiori organizzazioni di categoria d'Europa, è orgogliosa della nomina e sosterrà Pagliarani nel suo nuovo incarico.

Matteo Pagliarani eletto alla vicepresidenza del Consiglio europeo dei giovani agricoltori

Matteo Pagliarani eletto alla vicepresidenza del Consiglio europeo dei giovani agricoltori

Prestigioso incarico per Matteo Pagliarani (nella foto), 29 anni, coordinatore dei giovani agricoltori Agia-Cia Romagna e imprenditore agricolo multifunzionale e cerealicoltore di Mercato Saraceno è stato eletto alla vicepresidenza del Consiglio europeo dei giovani agricoltori (Ceja) in occasione del rinnovo delle cariche per il mandato 2023-2025.

Il Consiglio europeo dei giovani agricoltori o Ceja è l’acronimo di Conseil Européen des Jeunes Agriculteurs è un’organizzazione internazionale no-profit con sede a Bruxelles.

Nella capitale belga si è tenuto il voto che ha visto il passaggio della presidenza dall’italiana, Diana Lenzi, all’olandese, Peter Meedendorp, con la formazione della nuova squadra che lo affiancherà nei prossimi anni.

Con lui, oltre a Pagliarani, figurano Elisabeth Hidén (Svezia), Rudolfs Pulkstenis (Lettonia) e Katharina Schobersberger (Austria).

"È per me una grande soddisfazione il traguardo europeo raggiunto da Agia-Cia. Ne sono orgoglioso - ha commentato Matteo Pagliarani -. Ricoprirò questo incarico con senso di responsabilità. Dobbiamo lavorare perché all’agricoltura venga riconosciuto il giusto valore e, come Ceja, possiamo trainare questo processo”.

"Prosegue speditamente il percorso europeo che abbiamo avviato da tempo - gli fa eco il presidente nazionale di Agia-Cia, Enrico Calentini -. Siamo fieri di questa nomina e il nostro Matteo Pagliarani avrà tutto il sostegno della rete competente ed entusiasta dei giovani Agia-Cia".

La Cia-Agricoltori Italiani è una delle maggiori organizzazioni di categoria d’Europa che lavora per il miglioramento e la valorizzazione del settore primario e per la tutela delle condizioni dei suoi addetti, contando su circa 900 mila iscritti in Italia.