Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Nuova pubblicazione sul cesenate che fece fortuna a Hollywood

Un libro di Mario Mercuriali sull’attore che spopolò in America ai primi del ’900. "Giocavo con lui da bimbo"

andrea alessandrini
Cronaca
Mario Mercuriali, 75 anni, ex dirigente del liceo scientifico Righi
Mario Mercuriali, 75 anni, ex dirigente del liceo scientifico Righi
Mario Mercuriali, 75 anni, ex dirigente del liceo scientifico Righi

di Andrea Alessandrini

"Monty Banks era il cugino di mia madre e ne porto il ricordo: da piccino, mentre giocavo con le costruzioni, si tolse la sigaretta dal bocchino e l’appoggiò alle ciminiere, dicendomi che così avrebbero funzionato meglio. Sono nato nel ’46 e Mario Bianchi morì il 7 gennaio del ’50".

Pesca tra i primordi dei ricordi d’infanzia Mario Mercuriali, ex dirigente scolastico del liceo scientifico ’Righi’ tra gli animatori del dibattito culturale cittadino, riferendosi a Mario Bianchi, mitico attore cesenate che ebbe successo nel cinema americano nei ruggenti anni ’20.

La lontana parentela, oltre alla passione documentaria, è stata la molla che lo ha portato alla scrittura del libro ’Monty Banks. Hollywood in Romagna. Memorie del Belvedere’, in cui ripercorre le pirotecniche vicende artistiche ed esistenziali dell’uomo di spettacolo migrante.

Monty Banks è lo pseudonimo di Mario Bianchi: attore, regista e ballerino nato a Cesena alla fine dell’Ottocento ed emigrato negli Stati Uniti, divenne celebre all’epoca del cinema muto. Fece una prima apparizione sullo schermo nel 1916 e in seguito diresse e interpretò una serie cospicua di film brillanti.

"Nel libro, - spiega Mercuriali - corredato da una prefazione di Franco Spazzoli, racconto la vita e la carriera di Mario Bianchi, partito ancora ragazzo da Cesena ai primi del Novecento e divenuto rapidamente protagonista di successo nel cinema americano. Ho ripercorso la vicenda privata ed artistica del personaggio, attingendo ad un’ampia ed in parte nota documentazione, ma facendo soprattutto riferimento alle testimonianze dei congiunti. Nel racconto ho provato a mescolare mescola biografia e ’memoir’, rappresentando, oltre alle vicende individuali, uno spaccato della prima metà del secolo scorso".

"Fra i vari personaggi - prosegue Mercuriali - mi sono soffermato sulla figura della seconda moglie Gracie Fields, attrice e cantante famosa nel mondo dello spettacolo anglosassone, legata a Cesena dalla proprietà della Villa del Belvedere, oggi restaurata e ribattezzata ’Villa Monty Banks’, e da una prolungata continuità di affetti con l’autore e la sua famiglia".

Il volume è stato edito dalla casa editrice ’MnM print’ di Mantova, specializzata nelle biografie di italiani all’estero. Il 17 maggio verrà presentato nell’aula magna della Malatestiana, a cura del Teatro delle Lune e la sera del 10 giugno al quartiere Cesuola. Altri incontri in estate. Il libro sarà anche presente al Salone del Libro di Torino dal 19 maggio. Ciak, si gira una nuova primavera per il vecchio Monthy Banks.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?