Cesena, 13 giugno 2018 - Scoppia la polemica politica tra Lega e Pd sui fondi per il nuovo ospedale di Cesena. L’assessore regionale alla sanità Sergio Venturi – intervenuto ieri in Commissione a Bologna sulla proposta di ripartizione presentata dalla Giunta del fondo sanitario regionale – ha parlato del progetto del nuovo ospedale di Cesena, per il quale è previsto un finanziamento con risorse regionali e aziendali per 156 milioni di euro: cento erogati dalla Regione e 56 dall’Ausl Romagna. «Mi auguro - ha sottolineato l’assessore – che il nuovo Governo possa accogliere la nostra richiesta sulla quale c’era già stato il sostanziale via libera del precedente esecutivo, di coprire l’intero importo con un finanziamento del Ministero della Salute grazie a risorse di bilancio disponibili. In questo modo verrebbero liberati fondi regionali e aziendali per sostenere politiche di investimento per i prossimi anni».

A nostra richiesta di chiarimento l’assessorato regionale alla sanità ha precisato che i fondi per il nuovo ospedale di Cesena sono stati destinati, ma che la Regione ha inoltrato una richiesta al Governo di pari importo per realizzarlo, sicché se i fondi arrivassero potrebbe destinare cento milioni per altri investimenti sanitari e altrettanto farebbe l’Ausl Romagna per i 56 milioni di milioni restanti, visto che bisogni ed esigenze certo non mancano. Se la richiesta di finanziamento mai resa nota prima di ieri pubblicamente non dovesse essere concessa dal Governo, l’ospedale verrebbe ugualmente realizzato con i fondi previsti. Dubbi in questo senso non ci sono, visto che nel bilancio 2018 che la Conferenza Territoriale Sociale e sanitaria della Romagna è chiamata a votare proprio domani è già previsto l’intero budget.

La vicenda della richiesta al governo viene però vista come una furbata bella e buona da Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega. «In Commissione l’assessore Venturi ha rivelato, novità delle novità, che i soldi per il nuovo ospedale di Cesena sarebbero stati promessi dall’ex ministro Lorenzin e per questo motivo la giunta regionale Pd incalzerà il nuovo Governo per ottenerli. Strano tuttavia che non risulti da nessuna parte che queste risorse sarebbero arrivate da Roma».

«Il 22 gennaio scorso in un conferenza stampa a Cesena, presenti il presidente della Regione Bonaccini e il sindaco di Cesena Lucchi - prosegue il consigliere regionale Pompignoli – l’assessore Venturi annunciò che la giunta regionale aveva deliberato un finanziamento di cento milioni per il nuovo ospedale senza tuttavia specificare di aver sollecitato l’allora ministro per il contributo. Forse la ragione era che allora non c’era nessun interesse a coinvolgere l’ex ministro e non c’era neppure l’ipotesi di ricorrere a risorse ministeriali, con la scusa di liberare le risorse regionali per altri scopi».

Pompignoli chiede inoltre se l’opera del nuovo ospedale possa realmente costare solo 156 milioni , vuole conoscere esattamente i costi, voce per voce, per poi chiudere con un fendente al Pd. «Anche in questa vicenda spicca l’ordine di scuderia del Partito Democratico: mettere in difficoltà l’attuale governo pretendendo oggi le risorse che fino a qualche mese fa si guardava bene dal chiedere ai governi Renzi e Gentiloni, lo stesso giochino messo in piedi anche dal sindaco di Cesena Paolo Lucchi con i fondi fantasma per piazza della Libertà che vorrebbe esigere dal nuovo governo».