"Ognuno faccia la sua parte per l’ambiente"

L’assessora Francesca Lucchi punta sull’educazione e l’impegno di tutti: "Bisogna pulire, non sporcare e multare i trasgressori"

"Ognuno faccia la sua parte per l’ambiente"
"Ognuno faccia la sua parte per l’ambiente"

Assessora all’ambiente Francesca Lucchi qual è la cosa più importante che fa il Comune di Cesena per aiutare l’ambiente?

"Tutte le cose sono importanti e tutti possiamo fare cose importanti per l’ambiente: non buttare le cose per terra, rispettare gli spazi, produrre poca co2. Ognuno di noi può dare il proprio contributo. La regione ha avviato un’ iniziativa, c’è il trasporto pubblico locale e il suo abbonamento gratis o il piedibus. Ma se nessuno usa questi servizi ed utilizza solo l’automobile non serve. È un gioco di squadra".

Quanto contribuiamo ad inquinare?

"Noi produciamo all’anno 500 mila tonnellate di co2 che sono prodotte dalle case, dai trasporti, dall’industria. Il Comune e le scuole producono solo l’1% di tutto questo. Tutti dobbiamo fare la nostra parte. Cerchiamo di agire: ridurre il riscaldamento, usare pannelli fotovoltaici"

Come educare i giovani al rispetto dell’ambiente?

"Si cerca di responsabilizzarli a capire che siamo tutti coinvolti nel problema del riscaldamento globale, facendo molti progetti educativi per le scuole" .

Piste ciclabili e altre strutture che vogliono ridurre l’impatto ambientale hanno dato frutto?

"Sì, ce n’è una comodissima che porta da Cesena fino a Cesenatico. Altre iniziative sono a bilancio".

Quando finirà il parco fluviale del Savio?

"C’è una ditta che sta estraendo materiale per l’edilizia, queste cave, una volta finite di scavare, hanno degli importanti ruoli: creano dei ’buchi’ che, se il fiume straripa, eviteranno problemi per le persone e le strutture. I lavori si completeranno il prossimo anno".

I lavori in corso e i cantieri a Cesena sono ecologici?

"Non tutti, anche se ci sono delle attenzioni richieste, come riutilizzare dei materiali precisi. Si cerca comunque di fare in modo che i macchinari siano ecologici".

Il parco ’I Settembre’ è frequentato da persone poco raccomandabili, come anche quello della stazione...

"É tenuto sotto controllo. Il parco I Settembre è stato premiato ed è smart. C’è l’illuminazione dinamica e il Wifi. Si è aperta la scuola di moda in quel parco e la fontanella potrebbe diventare uno skate park. Anche nello spazio stazione ci sono molti controlli e stiamo lavorando con attenzione".

In campagna ci sono luoghi molto sporchi, cosa possiamo fare?

"Bisogna pulire e non sporcare e, a chi lo fa, dare una multa per educare. Nel caso ci siano molti rifiuti in una zona si puo’ segnalare agli spazzini di quartiere tramite l’app il Rifiutologo".

Che cosa fa Cesena per il 3 marzo (festa della Terra) e per il cambiamento climatico? "Cesena ha sempre tante iniziative per la sostenibilità ambientale, vi faccio un esempio: oggigiorno il Po è in secca. Però anche quando piove può essere un problema (anche se l’acqua ci serve per molte cose, ad esempio per riempire le falde) perchè oggi piove meno con episodi più violenti. Questo fa si che la terra non possa assorbire l’acqua. A Cesena siamo fortunati perchè tanti anni fa venne costruito un invaso: la diga di Ridracoli. Questo ci ha consentito e consente di avere l’acqua necessaria per la stagione successiva. A Cesena si può usare l’acqua del rubinetto perché è buona, è filtrata".

Nella foto: l’assessora Francesca Lucchi

Gli alunni di I E scuola San Domenico