Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Ordinanza balneare 2022, in spiaggia spazi immutati

La superficie per ogni ombrellone resta di 12 metri quadrati, dal 15 luglio scomparirà la plastica e gli stabilimenti nei fine settimana saranno illuminati

Uscita la nuova ordinanza balneare
Uscita la nuova ordinanza balneare
Uscita la nuova ordinanza balneare

di Giacomo Mascellani

I bagnanti godranno degli stessi spazi in spiaggia ma sarà consentito di installare più ombrelloni nelle zone a maggiore erosione; Cesenatico diventerà plastic free dal 15 luglio e gli stabilimenti balneari illumineranno le spiagge di notte per garantire una maggiore sicurezza.

Sono questi gli elementi principali della nuova Ordinanza balneare 2022 firmata dal sindaco Matteo Gozzoli, dopo gli incontri con i sindacati, le categorie economiche e la Cooperativa stabilimenti balneari. Tra le conferme c’è quella del divieto di fumo lungo la linea di battigia. La buona notizia è che la superficie minima per ogni ombrellone rimane a 12 metri quadrati, con l’eccezione delle spiagge di Valverde, Villamarina e Ponente, dove sarà concesso il limite degli 11 metri, per garantire a tutti i turisti un ombrellone e risolvere uno dei problemi più sentiti nelle ultime due estati, quando appunto nelle settimane clou, non c’erano sufficienti ombrelloni per soddisfare le richieste; la distanza minima fra i paletti è comunque di 3 metri.

Non c’è più l’emergenza sanitaria e così si estendono anche gli orari di fruizione degli spazi pubblici. Ad esempio nelle spiagge libere l’accesso è consentito dalle 7.30 del mattino a mezzanotte (l’anno scorso il limite erano le 22), mentre l’accesso ai cani alla spiaggia è consentito nelle aree indicate dalle 6 alle 8.30 e dalle 19 alle 22, quindi mezz’ora in più rispetto allo scorso anno. È confermato il divieto di accesso in spiaggia oltre l’orario di apertura degli stabilimenti balneari, e comunque dall’una alle 5 di notte, fatta eccezione per gli eventi autorizzati nel rispetto dei protocolli di sicurezza e delle ordinanze in vigore. Al fine di garantire la sicurezza e incolumità pubbliche nell’arenile, per rendere la vigilanza più efficace, gli stabilimenti balneari dovranno mantenere l’illuminazione esterna durante tutte le notti di sabato, domenica e nei festivi, dall’1 giugno al 31 agosto. Dal 15 luglio gli stabilimenti balneari, bar e ristoranti, potranno utilizzare esclusivamente bicchieri, cannucce e sacchetti monouso biodegradabili o compostabili, dotandosi dei necessari contenitori per la raccolta differenziata.

Il sindaco Gozzoli spiega le scelte adottate: "Sulla nostra spiaggia rimarranno degli spazi ampi, il divieto di fumo e la filosofia plastic free che ormai ci contraddistingue. Abbiamo inserito la novità dell’illuminazione notturna per garantire maggiore sicurezza, che è un tema per noi prioritario". Per quanto riguarda le feste in spiaggia, ciascuno stabilimento balneare ne potrà organizzare una alla settimana, più un’altra da comunicare almeno sette giorni prima, in collaborazione con un’associazione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?