Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Pesce azzurro, dopo due anni torna la sua festa

Da venerdì a lunedì le vie e le piazze del borgo si animeranno con piatti della tradizione ittica

La grande kermesse cesenaticense valorizza il pesce del mare Adriatico
La grande kermesse cesenaticense valorizza il pesce del mare Adriatico
La grande kermesse cesenaticense valorizza il pesce del mare Adriatico

di Giacomo Mascellani

A Cesenatico torna ’Azzurro come il pesce’. Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, il cuore del borgo marinaro torna ad ospitare la grande kermesse di primavera dedicata al pesce dell’Adriatico, le specie ittiche che qui chiamano nostrane. L’appuntamento è dal 22 al 25 aprile, da venerdì a lunedì, per una quattro giorni in cui sarà possibile gustare il pesce azzurro, cucinato in diverse versioni, ma seguendo sempre le tradizionali ricette marinare. L’edizione 2022 sarà dedicata all’alice, un prodotto che i grossisti di Cesenatico esportano in tutta Italia e anche in alcune nazioni d’Europa. In viale Anita Garibaldi saranno presenti gli stand delle associazioni Arice Confesercenti e Arte Confcommercio, che prepareranno alcuni piatti tipici della cucina marinara romagnola, come cozze e vongole in guazzetto, fritto misto dell’Adriatico, passatelli in brodo di pesce ed altre ricette tradizionali rivisitate in chiave moderna.

In piazza Ciceruacchio la motonave New Ghibli accoglierà a bordo gli ospiti con le specialità al profumo di mare, utilizzando solo il pescato dell’Adriatico, secondo una tradizione molto apprezzata e a prezzi contenuti. In viale Leonardo da Vinci sarà allestito lo stand dell’associazione Armatori e Pescatori Cesenatico. Nel cortile del Museo della Marineria troveranno invece spazio i volontari ’Amici della Ccils’, il cui ricavato verrà destinato a sostenere iniziative a sostegno dei ragazzi disabili del territorio. Nella parte opposta del porto canale, sul molo di Ponente tra lo Squero e il Mercato ittico, saranno protagonisti i pescatori dell’associazione ’Tra il cielo e il mare’. Le cucine inizieranno a sfornare le specialità venerdì sera e termineranno con la cena di lunedì 25 aprile. I ristoratori e anche i pescatori, puntano molto su questo evento, proprio per promuovere il pescato del territorio, che ha ottime qualità organolettiche ed inoltre spesso è molto meno costoso delle specie provenienti da altri mari o fuori stagione.

La manifestazione ha un disciplinare che regolamenta i prodotti ittici da utilizzare per la preparazione dei piatti, dove sarà il trionfo di alici, sarde, sgomberi, cefali e altri pesci solo freschi, per la gioia dei buongustai e dei tanti appassionati di ricette marinare. Nella pescheria comunale sarà possibile acquistare pesce fresco per cucinarlo a casa. Completa la grande kermesse un mercato allestito nelle vie del centro, incluse parti di via Mazzini e di via Saffi, che saranno pedonalizzate. In via Fiorentini, via Baldini e in un tratto di viale Leonardo Da Vinci, saranno organizzate aree giochi per i bambini, aperte dalle 9.30 alle 18.30, alcune delle quali gratis.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?