Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 dic 2021

Rissa Cesenatico, l’investitore resta in carcere

Lo ha deciso il giudice: Ruben Boccolato è accusato di tentato omicidio nei confronti di un 27enne che ha investito sabato notte all’esterno della discoteca Energy. E un video lo incastra

14 dic 2021
giacomo mascellani
Cronaca

Cesenatico, 14 dicembre 2021 - Resta in carcere Ruben Boccolato, il 20enne residente a Rimini accusato di tentato omicidio nei confronti di un 27enne che ha investito sabato notte all’esterno della discoteca Energy di Cesenatico in via Michelangelo Buonarroti. Lo ha deciso il giudice Massimo De Paoli nella tarda mattinata odierna, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto. Boccolato dovrà dunque attendere in cella il processo a suo carico.

Rissa a Cesenatico: un video inchioda l’investitore

C’è sconcerto, incredulità, ma anche tanta rabbia per la feroce aggressione e la rissa scoppiata sabato notte all’esterno della discoteca Energy a Valverde di Cesenatico, al termine della quale un ragazzo di 27 anni di origini albanesi e residente a Forlì, Florin Dedja, è finito in rianimazione all’ospedale "Bufalini" di Cesena, dove tuttora è ricoverato. La buona notizia è che le sue condizioni sono migliorate, sta reagendo bene alle cure specifiche per il forte trauma cranico subito, le ferite e le fratture in varie parti del corpo. Le altre due persone trasportate all’ospedale di Rimini e all’ospedale di Ravenna sono state medicate e dimesse nella tarda notte di sabato perché avevano entrambe ferite lievi. Secondo una ricostruzione dei fatti il 27enne assieme a degli amici tutti residenti nella nostra provincia, aveva raggiunto il locale per divertirsi, ma ad un certo punto è scoppiata una lite fra la sua compagnia ed un gruppo di ragazzi più giovani residenti a Rimini.

Investimento con rissa a Cesenatico fuori dalla discoteca Energy: tre feriti

Ad accendere gli animi, stando alle testimonianze di altri giovani presenti all’interno del locale, sarebbero stati degli apprezzamenti spinti, nei confronti di una ragazza che sarebbe la fidanzata di uno dei riminesi. I buttafuori della discoteca sono intervenuti subito evitando che scoppiasse una rissa e hanno portato i ragazzi fuori, accompagnandoli sino alle loro auto, facendo in modo di non far incontrare i due gruppi. Solitamente in questi casi ognuno torna a casa, invece sabato notte il 20enne Ruben Boccolato che faceva parte del gruppo dei riminesi, è salito sulla sua Bmw bianca, ha caricato gli amici e anziché prendere la strada verso sud, ha svoltato, è tornato davanti alla discoteca, per andare nella direzione dove avevano parcheggiato l’auto i "rivali".

Evidentemente voleva regolare dei conti, ma al volante ha perso la testa e quando ha visto camminare a piedi il malcapitato 27enne, ha spinto sull’acceleratore e lo ha investito, facendolo volare in aria e finendo la corsa contro altre autovetture, sino a semidistruggere la Bmw nella parte anteriore. La scena è stata registrata dalle telecamere della discoteca e le immagini requisite ieri mattina dai carabinieri. Gli investigatori non rilasciano alcuna dichiarazioni, tuttavia, da quanto trapelato, la dinamica è chiara e sembrerebbe evidente che Boccolato abbia volutamente accelerato per investire Dedja e fargli del male. I buttafuori dell’Energy si sono precipitati in strada, nel frattempo dalla Bmw due giovani sono fuggiti, mentre sono rimasti in auto il 20enne alla guida e una ragazza di 19 anni. Quando gli amici del 27enne si sono accorti di quanto accaduto, hanno aperto le portiere dell’auto e iniziato a pestare i due riminesi, che a quel punto rischiavano il linciaggio e sono stati salvati dal personale di sicurezza della discoteca.

I carabinieri della Compagnia di Cesenatico hanno arrestato Ruben Boccolato, che ora si trova in carcere a Forlì con una lunga serie di reati contestati, tra cui il tentato omicidio. Da valutare invece la posizione della 19enne e degli altri due giovani che erano sull a Bmw e si sono dati alla fuga. Del caso se ne occupa il sostituto procuratore Filippo Santangelo, il quale ha incaricato i carabinieri di Cesenatico di svolgere le indagini e di acquisire tutti gli elementi utili a far luce sul grave atto di violenza. Nella caserma a pochi passi dalla discoteca, sul lungomare di Valverde, i militari hanno esaminato le immagini. Altri colleghi si sono invece concentrati a raccogliere le testimonianze delle persone coinvolte nella rissa e nell’aggressione a Florin Dedja.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?