San Valentino con Casadei. La Festa alla Casa Protetta

Il mito del liscio e della Retromarching Band ospiti al Noi Lounge Music Club. Una rosa rossa alle nonne del pubblico, donata dal titolare Alessandro Di Maina.

San Valentino con Casadei. La Festa alla Casa Protetta

San Valentino con Casadei. La Festa alla Casa Protetta

Anche i nonni di Cesenatico festeggiano San Valentino. In occasione della ricorrenza degli innamorati, il locale Noi Lounge Music Club ha infatti regalato un pomeriggio di festa agli anziani ospiti della casa protetta di via Magrini. È stato un bel gesto, molto apprezzato da tutti, a partire dalle famiglie degli ospiti al personale che lavora nella struttura dove sono seguite più di quaranta persone e altre decine vengono ospitate nel centro diurno. L’occasione è legata al fatto che quest’anno San Valentino è caduto di mercoledì, che è il giorno di chiusura settimanale del Noi, il locale di viale Roma angolo viale Carducci, dove vengono organizzati molti concerti per la direzione artistica di Fabio Nobile. Il titolare del locale, Alessandro Di Maina, ha deciso così di fare una sorpresa ai nonni, ha chiamato Fabio Nobile e la macchina organizzativa si è subito messa in moto.

Il locale ha coinvolto la Retromarching Band, un gruppo musicale molto noto in Romagna e sempre pronto anche ad iniziative di carattere sociale, e Mirko Casadei che, fresco dell’esibizione all’Ariston di Sanremo, ha dato immediatamente la sua disponibilità. Ne è nato così un pomeriggio ricco di emozioni, con i nonni che hanno ballato e cantato insieme a Mirko le canzoni dei propri ricordi, da Romagna Mia fino a Ciao Mare, mentre nei balli hanno richiamato anche le operatrici socio sanitarie della struttura, le quali grazie al loro importante lavoro, sostengono e allietano le giornate degli anziani. I musicisti della Retromarching Band si sono esibiti rigorosamente dal vivo con gli strumenti e Mirko ha cantato diversi brani, risvegliando i ricordi di tante donne e uomini che oggi devono affrontare il periodo della vecchiaia, ma sino a pochi anni fa seguivano le canzoni del mitico Raoul Casadei e ascoltavano i brani proposti dalla stessa Retromarching Band. Al termine della festa sono state scattate parecchie foto e girati dei video, tra sorrisi e abbracci.

Alessandro Di Maina, seguendo la tradizione, ha donato personalmente una rosa a tutte le donne della casa protetta, trasformandosi in un Cupido che ha colpito i cuori delle nonne di Cesenatico, in una giornata dove musicisti e artisti affermati, con grande umiltà hanno dimostrato di avere un cuore ancora più grande di quanto si potesse pensare.

Giacomo Mascellani