Soccorsa un’escursionista caduta

Frattura a tibia e perone su un sentiero a Bagno di Romagna

Una escursionista che aveva riportato una frattura a tibia e perona per una rovinosa cadata è stata soccorsa e portata in salvo ieri pomeriggio dagli operatori della stazione Monte Falco del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna. L’incidente è avvenuto nel territorio comunale di Bagno di Romagna, lungo il sentiero Scalandrini in direzione monte Lama e, presso la cascata Scalandrini a circa 750 metri di altitudine. La donna, una 60enne di Arezzo, infortunata faceva parte di una comitiva partita dal rifiugio di Fangacci. Sul percorso è scivolata ed è caduta in un tratto impervio del bosco.

Il gruppo di escursionisti ha contattato il 118 la cui centrale operativa ha attivato gli operatori del Soccorso Alpino, intervenuti anche con un sanitario. Il soccorso è stato reso difficile anche dal maltempo e dalla pioggia dei giorni precedenti. la donna è stata stabilizzata, trasferita in barella al fuoristrada e portata al al punto di primo intervento a Santa Sofia.