Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

"Subito un’alternativa alla E45"

Confartigianato Trasporti e Fita Cna invocano il completo ripristino della ex Tiberina Canili-Valsavignone

gilberto mosconi
Cronaca
Un cantiere sull’E45
Un cantiere sull’E45
Un cantiere sull’E45

di Gilberto Mosconi

Nuovo grido d’allarme sul tema e problema E45. Questa volta scaturisce da Confartigianato Trasporti Cesena e Fita Cna, in particolare in riferimento alla incredibile situazione della pluridecennale mancanza di viabilità alternativa alla E45 nel tratto Canili di Verghereto-Valsavignone di Pieve S. Stefano. Le due associazioni di categoria chiedono l’urgente priorità per la realizzazione, in quel tratto di valico appenninico, del percorso alternativo (ex Tiberina 3 Bis) alla "superstrada" Orte-Ravenna, per garantire la viabilità di collegamento nel corridoio Adriatico-Tirreno, proponendo altresì una nuova mobilitazione territoriale per il ripristino della ex Tiberina 3 Bis.

L’intervento di Confartigianato e Cna scaturisce dal fatto che "le notizie di adeguamento strutturale del viadotto Puleto in E45, che determineranno nuovi lavori per la sicurezza statica dell’infrastruttura, hanno creato nuovo allarme anche tra le imprese di autotrasporto merci, che utilizzano la E45 come viabilità per il trasporto delle merci da e per le direttrici verso l’Italia centrale". "Il rischio di bloccare questa direttrice di traffico, come avvenne nel 2019 a seguito del noto intervento della magistratura, sarebbe una nuova e imprevista pesante tegola per l’autotrasporto merci romagnolo, già alle prese con una difficilissima contingenza a causa del caro-carburanti, con pesanti ripercussioni per la logistica e l’approvvigionamento del sistema produttivo territoriale". Aggiungono poi Confartigianato e Cna: "Le recenti precisazioni di Anas attenuano queste preoccupazioni, ma la notizia che verrà garantita la circolazione solo in una corsia a senso unico alternato, non tranquillizzano per nulla le imprese di autotrasporto. I disagi, già notevoli a causa dei numerosi cantieri aperti per la messa in sicurezza della E45, aumenteranno, e di conseguenza anche i costi e tempi di attraversamento. Anche le dirigenze di Confartigianato Trasporti e CNA FITA del nostro territorio prendono posizione per bocca dei propri presidenti di categoria Luca Facciani e Paolo Andreini, chiedendo di limitare al minimo l’impatto sulla viabilità esistente di questi nuovi lavori". E ovviamente oltre alle predette richieste sulla E45, Confartigianato e CNA fanno altresì appello affinché venga finalmente sbloccata, dopo oltre 20 anni di inagibilità nel tratto di circa 5 chilometri Canili-Valsavignone, la realizzazione della viabilità alternativa all’E45 stessa con il percorso della ex Tiberina 3 Bis.

Intanto oggi riapre al traffico – n modalità di cantiere – per chi viaggia in direzione Roma la rampa di ingresso dello svincolo di ‘Cesena Secante’. Riapre in anticipo anche la rampa di uscita dello stesso svincolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?