Quotidiano Nazionale logo
1 mar 2022

Tedeschi e Colombari sulle ‘Montagne russe’

L’ex Miss Italia al debutto teatrale è in scena stasera al ‘Petrella’ di Longiano: "Ho detto basta ai ruoli da bella e scema"

ermanno pasolini
Cronaca
Corrado Tedeschi e Martina Colombari davanti al teatro Petrella di Longiano
Corrado Tedeschi e Martina Colombari davanti al teatro Petrella di Longiano
Corrado Tedeschi e Martina Colombari davanti al teatro Petrella di Longiano

di Ermanno Pasolini Corrado Tedeschi e Martina Colombari scalano "Montagne russe" al teatro Petrella di Longiano questa sera alle 21. Lui, maturo, affascinante ed elegante, moglie e figlio fuori città, incontra casualmente lei, più giovane, di bell’aspetto e consapevole di piacere e la invita a casa. Lui è Corrado Tedeschi e lei l’affascinante Martina Colombari al suo debutto in teatro. Portato in scena nel 2004 in Francia da Alain Delon e Astrid Veillon, lo spettacolo Montagne russe si avvale della regia di Marco Rampoldi. Martina Colombari, come si trova nel ruolo di attrice teatrale? "Abbiamo iniziato questa commedia due anni prima che il Covid ci fermasse. Io sul palco mi trovo bene, mi piace moltissimo e vorrei che diventasse il mio futuro lavoro. Corrado Tedeschi è stato un incosciente a propormi questo spettacolo, ma sono felice. Ho fatto televisione, sfilate, ho scritto un libro, fiction, film. Poi è arrivato questa occasione. Ora non vorrei più scendere dal palco. L’attore di teatro ha una grande possibilità dove costruiamo emozioni e storie che doniamo al pubblico. Siamo degli artigiani. Il risultato di quello che hai creato lo vedi subito. Poi ho la fortuna che una donna sul palco cambia identità, posso interpretare personaggi che magari nella vita non vivremmo". Com’è il suo personaggio? "Sul palco sono Martina e Juliette e nessuno delle due potrebbe vivere senza l’altra. Quella del teatro è stata una scelta azzardata perchè servono professionalità e tecnica. Il mio personaggio è una donna che cambia identità cinque volte". Vuole continuare questa esperienza? "Adesso che ho scoperto il teatro, mi piacerebbe farlo ancora. Con Corrado abbiamo parlato di un altro spettacolo insieme. A teatro ci sono molti più ruoli femminili dove si cambia luogo e città, e poi qui non c’è limite di età. Mi piacerebbe interpretare un ruolo drammatico perchè spesso non ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?