La fila per la vaccinazione all’hub di Cesena Fiera a Pievesestina
La fila per la vaccinazione all’hub di Cesena Fiera a Pievesestina
Accelera la campagna vaccinale per gli over 40 con l’obiettivo di incrementare la copertura delle terze dosi. L’Ausl invierà sms a tappeto per convocare i cittadini alla vaccinazione, ma al contempo fa marcia indietro sulla possibilità di accedere direttamente alla vaccinazione senza prenotazione. Proprio quest’ultima possibilità – assieme alla ‘scossa’ data dall’introduzione del Green pass ‘rafforzato’ – ha spinto più persone a presentarsi agli hub vaccinali e questo ha determinato lunghe file e disagi. Da oggi l’Ausl procederà a inviare agli...

Accelera la campagna vaccinale per gli over 40 con l’obiettivo di incrementare la copertura delle terze dosi. L’Ausl invierà sms a tappeto per convocare i cittadini alla vaccinazione, ma al contempo fa marcia indietro sulla possibilità di accedere direttamente alla vaccinazione senza prenotazione. Proprio quest’ultima possibilità – assieme alla ‘scossa’ data dall’introduzione del Green pass ‘rafforzato’ – ha spinto più persone a presentarsi agli hub vaccinali e questo ha determinato lunghe file e disagi.

Da oggi l’Ausl procederà a inviare agli over 40 un sms con un appuntamento per la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. I ‘candidati’ sono i nati dal 1962 al 1981 che hanno completato il ciclo di vaccinazione primario da almeno cinque mesi (due dosi con AstraZeneca, Pfizer, Moderna oppure dose unica con Johnson).

Di conseguenza, da lunedì 29 novembre, non sarà più possibile accedere senza la prenotazione agli hub vaccinali aziendali, ad eccezione dei giovani di età compresa dai 12 ai 19 anni e alcune categorie professionali per le quali sono già previste fasce di accesso dedicate.

Il messaggio telefonico dell’Ausl conterrà già data, orario e luogo di prenotazione della seduta vaccinale e indicherà anche come richiedere il cambio o la disdetta della prenotazione già fissata attraverso Cup, Cuptel o inviando un messaggio whatsapp al numero indicato. L’Ausl invita i cittadini a spostare l’appuntamento già fissato solo in caso di effettiva necessità e con congruo anticipo, sia per consentire il riutilizzo di sedute lasciate libere, nel rispetto ovviamente dell’intervallo temporale dei 150 giorni dal completamento del ciclo, sia per accelerare la copertura vaccinale. Gli sms saranno inviati in maniera progressiva, indicativamente a partire da chi ha completato da più tempo (e comunque tassativamente da almeno 5 mesi) il ciclo primario. Rimangono comunque attive per i cittadini le possibilità di prenotare anche attraverso i Cup, Cuptel e Fascicolo sanitario elettronico.

Intanto in consiglio regionale Valentina Castaldini (Forza Italia) ha sollevato il caso dei vaccinati con Johnson&Johnson che non riescono a prenotare la dose booster con canali telematici o telefonici, ma sarebbero obbligati a recarsi di persona a uno sportello Cup.

La consigliera azzurra ha presentato un’interrogazione sul problema rilevando che la difficoltà di prenotazione della dose booster per chi è stato vaccinato con Janssen (Johnson&Johnson) può essere un fattore ostativo alla buona riuscita della campagna vaccinale di richiamo e invitando la Regione a estendere anche a chi ha già ricevuto il vaccino anti Covid Janssen (Johnson&Johnson) la possibilità di prenotare la dose di richiamo anche attraverso Cupweb, Cuptel e Fascicolo Sanitario Elettronico.