Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Torna ’Fu Me’, il festival delle Riscritture

Teatro, musica, danza e dibattiti a Villa Silvia ex Santo Spirito, Corte Dandini e Palazzo Guidi

28 mag 2022
raffaella candoli
Cronaca
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona
Michele Di Giacomo, attore e ideatore del Festival, con l’assessore Carlo Verona

di Raffaella Candoli

Dal 29 gugno al 3 luglio, torna ’Fu me’ (future memorie), festival multidisciplinare intitolato ’Riscritture’ e dedicato ai linguaggi del contemporaneo. Alla sua terza edizione, ’Fu me’ da Villa Silvia Carducci, sede principale, si allarga a tre location di Cesena: l’ex chiesa dello Spirito Santo, Corte Dandini e Palazzo Guidi. Ideazione e regia di ’Alchemico Tre’ con direzione artistica di Michele Di Giacomo, la consulenza di Alex Monogawa per la musica e di Lorenzo Conti per la danza, e "una fitta rete – sottolinea Di Giacomo – di partner a comporre un ricco programma di eventi di teatro, musica, danza, performance, che hanno per protagonisti sia giovani artisti che realtà affermate della scena italiana". Negli intenti del festival i miti e le leggende vanno attualizzati, e rappresentano spunti di discussione e riflessione su tematiche quali la condizione degli immigrati e degli esuli di guerra, degli anziani all’interno delle strutture protette, il testamento biologico, la discriminazione per orientamento sessuale. Vediamo qualche esempio. ’Filottete dimenticato’ di Fabrizio Sinisi, Mercoledì 29 giugno ore 19, chiesa dello Spirito Santo; ’Orfeo ed Euridice’ di Cesar Brie (giovedì alle 21 a Villa Silvia), ’Kassandra’ di Sergio Blanco e ’Tiresias’ di Kae Tempest. Tra i protagonisti Giorgina Pi, Eco di Fondo e Teatro dei Borgia. Per la musica, in prima regionale il concerto ’L’arca e altri animali con i calamari’ (mercoledì alle 21.30 Villa Silvia), realizzato da Dente, Effe Punto, Gianluca De Rubertis , Enrico Gabrielli, Federico Dragogna; il concerto del cantautore Alessandro Fiori, e dj set a fine serata. La danza vedrà un’anteprima nazionale con ’Performative speech: studio sul fauno’ (domenica 3 luglio), con protagonista il pluripremiato coreografo siciliano Roberto Zappalà. Inoltre talk di approfondimento con i protagonisti del festival in Corte Dandini, in diretta sulle web radio Uniradio Cesena e Radio Cap Bologna, in collaborazione con la rivista ’Altre velocità’. Altri appuntamenti con Roberto Zappalà che presenterà la pubblicazione ’Passi Falsi. Drammaturgia come metodo investigativo’ di Nello Calabrò, un viaggio nella ventennale collaborazione artistica tra i due; l’incontro con l’associazione Luca Coscioni per una riflessione attorno al tema del testamento biologico. Percorsi di formazione con il laboratorio di giornalismo; laboratorio di scrittura e lettura ad alta voce per realizzare podcast per l’evento ’E vissero tutti’, presentato ad agosto al festival Le città visibili di Rimini; workshop di danza per studenti di danza delle scuole di Forlì-Cesena e Rimini; esperienze sensoriali con Chiara Pavolucci e Caterina Basler e la fondazione don Baronio. Info: www.alchemicotre.comfu-me-festival.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?