CRISTINA GENNARI
Cronaca

Torna in città il Festival del teatro scolastico

Dal 2 al 6 maggio in programma laboratori, incontri, talk e quattro spettacoli realizzati dagli studenti che si sfideranno sul palco del Bonci

Torna in città il Festival del teatro scolastico
Torna in città il Festival del teatro scolastico

di Cristina Gennari

Studenti sul palco e in platea per riflettere sui grandi temi della contemporaneità e sperimentare il proprio potenziale narrativo e creativo. Dal 2 al 6 maggio torna a Cesena il Festival nazionale del teatro scolastico, intitolato alla memoria di Elisabetta Turroni, che ogni anno seleziona i più interessanti progetti di teatro scolastico a livello nazionale. Tra le novità della 23esima edizione, l’ampio spazio dedicato ai percorsi paralleli: laboratori, incontri e talk pensati per approfondire l’esperienza formativa del teatro favorendo l’incontro e la condivisione fra studenti cesenati e in arrivo da fuori.

Aprirà la rassegna, il 2 maggio alle 11 al teatro Verdi l’evento collaterale ’I principi fondamentali’, condotto dallo scrittore e giornalista Graziano Graziani, con gli studenti che prenderanno la parola per presentare la loro immaginaria carta costituzionale.

Quattro gli spettacoli, scelti tra 29 progetti, realizzati dalle scuole superiori italiane negli ultimi due anni scolastici che si sfideranno sul palco del teatro Bonci. Da ‘Bluebird’, una lezione sulla bellezza ispirata all’opera ‘L’oiseau bleu’ del drammaturgo premio Nobel Maurice Maeterlinck portata in scena il 3 maggio alle 10 dagli studenti dell’istituto tecnico Salvemini di Casalecchio di Reno fino a ‘Cenereide’, con cui il 4 maggio alle 10.30 i ragazzi del liceo Galilei di Verona ripercorreranno i clichè di teatro e letteratura. E ancora, le ‘Troiane’ del liceo Rossi di Massa Carrara sulle prigioniere che lasciano Troia in fiamme nella sua ultima notte, in programma il 5 maggio alle 11, e le prime pagine dei giornali riscritte dagli studenti dell’istituto Bolisani di Villafranca di Verona nella rappresentazione ‘In prima pagina’ che si terrà il 6 maggio alle 10.

A giudicare i lavori e ad assegn are il primo premio del valore di 2mila euro, la nuova giuria composta da Lusiana Battistini, Franco Bazzocchi, Michele Di Giacomo (solo in fase di selezione), Valentina Falorni, Cosetta Nicolini, Franco Pollini, Simone Toni, Samantha Turci. In platea, anche studenti del liceo Monti, dell’istituto tecnico Versari Macrelli e quattro classi delle medie Pascoli che assisteranno agli spettacoli in concorso e voteranno, insieme a piccoli gruppi di giovani spettatori delle singole giornate, assegnando il Premio del pubblico. Le premiazioni si terranno sabato 6 maggio dalle 15 al Bonci con studenti e docenti da tutta l’Italia, e delegazioni delle scuole del territorio che si sono distinte con i loro progetti, tra cui il liceo linguistico Alpi e il liceo classico Monti. Uno speciale premio per la creatività artistica sarà inoltre assegnato al performer e regista cesenate Giacomo Garaffoni.

Tanti, poi, gli eventi del ricco cartellone: l’incontro con i giovani di Radioimmaginaria, le lezioni su giornalismo podcast, il laboratorio per docenti sul discorso in pubblico con l’attrice e formatrice Anna Amadori, il workshop di teatro fisico della coreografa Lara Guidetti, la presentazione di WikiDonne e il workshop di improvvisazione in coro con la musicista e ricercatrice vocale Meike Clarelli. Tra gli ospiti, anche l’attrice, autrice e attivista Cinzia Spanò che il 5 maggio alle 10 porterà al Bonci il suo breve e appassionante monologo ‘Vedere è potere’.

Non mancherà, infine, la musica con ’Nxt fest, la Festa del Festival’: venerdì 5 maggio dalle 21 al Verdi si esibiranno i giovanissimi Giorgia La Commare e Hangover Eyes, vincitori della open call per musicisti emergenti lanciata nei mesi scorsi, a cui seguiranno i concerti del cantautore cesenate Clemente Guidi e del gruppo rock I Santini. Tutti gli eventi sono gratuiti ad eccezione di Nxt fest con ingresso a 3 euro.