Trofeo 'Il Grande Cuore del Judo 2', 150 Atleti in Campo per Aiutare Cesena

Atleti provenienti da tutta l'Emilia Romagna si sono riuniti al palazzetto dello sport di Crevalcore per partecipare al trofeo "Il grande cuore del judo 2", organizzato per raccogliere fondi in favore della città di Cesena. Un'esperienza di solidarietà e condivisione che ha visto il Kodokan Cesena trionfare.

Trofeo 'Il Grande Cuore del Judo 2', 150 Atleti in Campo per Aiutare Cesena

Trofeo 'Il Grande Cuore del Judo 2', 150 Atleti in Campo per Aiutare Cesena

La scorsa domenica al palazzetto dello sport di Crevalcore, in provincia di Modena, si è svolto il trofeo ’Il grande cuore del judo 2’ organizzato dalla società sportiva ’Combat Academy’con lo scopo di raccogliere fondi in favore della città di Cesena e deu suoi abitanti per aiutare chi ha avuto danni in seguito all’esondazione del fiume Savio avvenuta il 16 maggio scorso.

Alla manifestazione erano presenti circa 150 atleti di varie società sportive provenienti da tutta l’Emilia Romagna, che con la loro presenza hanno voluto testimoniare vicinanza a chi sta cercando di risollevarsi da una situazione difficilissima.

Dopo il toccante saluto delle autorità dedicato proprio a questo aspetto, sono iniziate le gare su un tatami.

Il primo atleta del Kodokan Cesena a salire è stato l’Esordiente A Samuele Romagnoli, che ha combattuto molto bene, riuscendo così aconquistare con pieno merito il gradino più alto del podio.

Poi è toccato ai seniores, a partire da Marco Brandolini che ha vinto facilmente tutti gli incontri e dunque anche lui alla fine si è classificato primo.

E’ stato poi il turno di Andrea Maggiolini, al suo ultoimo anno di gare senior (ad attenderlo ci sarà poi la categoria master) che si batte con girnta e determianzione, subendo soltanto la sconfitta in filane, che gli vale dunque la medaglia d’argento.

Riccardo Santoro, sforutnato iuna cateogria foltisisma di atleti, è invece stato costretto ad accontentarsi del quinto posto.

Al termine della gara, le squadre hanno lasciato il tatami con la consapevolezza di avere contribuito a un progetto più grande, quello della solidarietà. "Questo trofeo - affermano i tecnici del club cesenate, il maestro Vladimiro Burioli, Michael Zoffoli e la presidente Raffaella Molari, che segue sempre con passione tutti gli avvenimenti - ci ha riempito di soddisfazione, anche per il grande impegno dimostrato dai nostri tesserati, che hanno messo da parte il relax di inizio estate per restare concentrati sul judo".