Quotidiano Nazionale logo
6 apr 2022

"Tutte le attività stanno cercando personale"

Il presidente di Federalberghi Pasini lancia l’allarme: "Da anni siamo in difficoltà, ora andrà peggio"

Leandro Pasini, presidente di Adac Federalberghi Cesenatico
Leandro Pasini, presidente di Adac Federalberghi Cesenatico
Leandro Pasini, presidente di Adac Federalberghi Cesenatico

di Giacomo Mascellani

Gli albergatori di Cesenatico si sono confrontati con gli amministratori ed altri enti, per affrontare i temi molto sentiti quali la necessità di avere della forza lavoro e il desiderio di un ambiente migliore dove accogliere i turisti. Leandro Pasini, presidente di Adac Federalberghi, quest’anno ha voluto il Forum Turismo, per dare delle risposte e consigli utili agli operatori turistici.

Pasini, quello della reperibilità dei dipendenti è un problema molto serio.

"Sono anni che ci troviamo in difficoltà e, a quanto si prevede, quest’anno sarà ancora peggio. Tutte le attività turistiche sono alla ricerca di personale".

Quanto vi possono aiutare i consulenti?

"Sono professionisti che possono essere utili a chi deve assumere collaboratori, sono le figure dedicate a portarci verso un percorso nuovo, anche se non è facile, perché ci sono restrizioni e nel settore alberghiero gli utili di impresa sono ogni anno più risicati, a causa di costi di gestione sempre maggiori. Quindi ben vengano, ma è anche vero che non hanno la bacchetta magica per tutti i problemi".

A volte sentendo parlare alcuni consulenti con frasi farcite di parole inglesi, sembra di avere di fronte persone che hanno un approccio teorico, verso un problema del tutto pratico.

"E’ proprio così, capita spesso di conoscere ed incontrare persone molto in gamba che tornano dai master ma poi si riempiono la bocca di parole straniere e vocaboli dietro ai quali c’è tanta teoria e poca pratica".

Quali sono i problemi che voi imprenditori incontrate quando fate i colloqui di lavoro?

"Li abbiamo nella mentalità e nella valutazione. Molta gente ad esempio è interessata ad avere uno stipendio alto, perché non valutano l’impiego stagionale come un vero lavoro, bensì come un modo per poter mettere da parte una somma in pochi mesi, per poi potersi mantenere tutto l’anno, puntando alla disoccupazione o ad altre entrate. Questo penalizza l’incontro fra domanda e offerta".

Oltre al rincaro dei prodotti e alle bollette più salate, vi aspettate rincari anche nella forza lavoro?

"I dipendenti costeranno di più, perchè anche i lavoratori stagionali "sparano alto" nelle richieste economiche".

Voi albergatori continuate a ritenere indispensabili i dipendenti.

"Sono la forza delle nostre aziende, perché i bravi dipendenti che ci mettono passione, sono gentili, rivolgono agli ospiti le giuste attenzioni, si presentano bene e sono gradevoli nell’aspetto, riescono a sopperire a carenze e sono un valore aggiunto fondamentale nell’offerta turistica".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?