Cesena, 9 giugno 2018 - Duecento firme e almeno altrettante buche. Quelle che da anni stanno martoriando la storica via Garampa, causando rischi e disagi per gli utenti della strada e paura per i residenti che, stanchi di assistere impotenti al continuo deterioramento dell’asfalto, hanno deciso di alzare la voce raccogliendo oltre duecento firme abbinate a una petizione. Nella loro protesta scritta, i residenti chiedono un intervento risolutivo lungo la strada che collega la città alle frazioni di Acquarola, Montereale, Diolaguardia e Oriola prima di entrare nel territorio comunale di Roncofreddo. In questa zona purtroppo un anno fa un ciclista perse la vita in seguito a un incidente.

Entrambi i sindaci coinvolti, Paolo Lucchi e Massimo Bulbi, si sono a più riprese detti consapevoli del problema, schierandosi dalla parte dei cittadini e chiedendo loro di far fronte comune per tentare di ottenere i fondi necessari alla adeguata manutenzione. L’arteria è prevalentemente di proprietà provinciale ma, viste anche le scarse disponibilità nei budget dell’ente, i firmatari hanno deciso di scrivere pure al presidente della Regione Stefano Bonaccini, invitandolo a interessarsi personalmente del problema per aiutarli a individuare una soluzione.

Per verificare che le richieste sono ben motivate bastano pochi minuti: il tempo necessario a superare il bivio che conduce al convento dei frati Cappuccini e puntare verso le colline: in tanti punti l’asfalto si trasforma in un groviglio di cunette e avvallamenti, alcuni rattoppati alla bene e meglio con una badilata di catrame, altri ancora completamente aperti e pronti a minacciare qualunque tipo di penumatico.

Nei giorni scorsi Bulbi era tornato sull’argomento sollevando anche la necessità di intervenire nel nome della sicurezza dei tantissimi cicloturisti che a partire dalla primavera si riversano in Romagna alla scoperta delle bellezze di casa nostra. "Coi pochi pochi fondi a disposizione - aveva detto il sindaco di Roncofreddo – si pensa praticamente solo al tracciato della frequentatissima Nove Colli, ma le strade che meritano attenzione sono molte di più". Compresa la via Garampa, per l’appunto.