Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 apr 2022

Cesena, via Roversano, primo incidente alla 'chicane'

Due auto si sono incastrate probabilmente a causa di un malinteso sulla precedenza nella strettoia installata meno di un mese fa

20 apr 2022
paolo morelli
Cronaca
La Fiat Punto incastrata fra il terrapieno e la fiancata della Bmw che proveniva dalla direzione opposta
La Fiat Punto incastrata fra il terrapieno e la fiancata della Bmw
La Fiat Punto incastrata fra il terrapieno e la fiancata della Bmw che proveniva dalla direzione opposta
La Fiat Punto incastrata fra il terrapieno e la fiancata della Bmw

Cesena, 20 aprile 2022 - Nel tardo pomeriggio del Lunedì dell’Angelo c’è stato il primo incidente nel tratto di via Roversano in cui meno di un mese fa l’Amministrazione comunale ha fatto installare due chicane che dovrebbero indurre i conducenti dei veicoli in transito a ridurre la velocità. Erano circa le 19 quando una Fiat Punto bianca diretta verso la rotonda del Ponte Vecchio ha superato la chicane a monte, nella quale avrebbe dovuto dare la precedenza ai veicoli che provengono dalla direzione opposta. Aveva già superato la strettoia, quando dalla direzione opposta è arrivata una Bmw di colore nero che procedeva in mezzo alla carregiata, dove non c’è la linea di mezzeria, dovendo a sua volta imboccare la chicane. Il conducente della Punto ha addossato l’auto al terrapieno che delimita la strada, ma non è stato sufficiente per evitare l’impatto fra le fiancate delle due auto. Non ci sono stati danni alle persone e anche quelli ai veicoli sono stati limitati, ma non essendo chiare le responsabilità (le chicane non sono previste dal Codice della Strada e sono state installate a titolo sperimentale) sono stati chiamati i vigili urbani senza spostare i veicoli. Le due persone che erano sulla Punto, quindi, sono rimaste intrappolate fra il terrapieno e la fiancata della Bmw fino a che i vigili non hanno svolto i rilievi dell’incidente e autorizzata la rimozione dei veicoli. Intanto il traffico è defluito molto lentamente essendo rimasta libero solo un terzo della sede stradale. Ora sarà arduo per i vigili della polizia locale attribuire la responsabilità dell’incidente: il conducente della Punto non ha rispettato l’obbligo di dare la precedenza, ma al momento dell’impatto aveva già superato la strettoia; il conducente della Bmw procedeva al centro della carreggiata, ma non c’è la linea della mezzeria.

Mentre i vigili urbani effettuavano i rilievi, alcuni abitanti delle case vicine sono scesi in strada e hanno commentato l’accaduto: "Questa volta è andata bene, ma prima o poi ci saranno incidenti più gravi. E dire che in questo tratto di strada nessuno di noi ha ricordo di incidenti! E’ vero che auto e moto vanno forte, nessuno rispetta il limite di 30 chilometri orari, ma accade dappertutto dove c’è un rettilineo. Ed è vero anche che non si vede mai una pattuglia di vigili, e che le chicane possono essere affrontate a velocità elevata, cosa che accade spesso. Nelle ore di punta, o quando transitano mezzi agricoli o camion, si creano fastidiosi incolonnamenti con aumento dei gas di scarico. Da aimeno dieci anni avevamo chiesto al Comune l’installazione di dossi, ma ci è stato detto che non è possibile poiché in questa strada passano le ambulanze. Ma questa soluzione crea più danni che vantaggi e non serve a niente perché la chicane sono state installate lontano dalle nostre case, quindi automobilisti e motociclisti hanno modo di accelerare nuovamente prima di arrivare in corrispondenza delle abitazioni".

Le chicane sono state installate a titolo sperimentale, ma non si sa quando verrà deciso se mantenerle o smantellarle.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?