CESENA, 1 AGOSTO 2018 - Ammontano a 76mila euro i contributi assegnati dal Comune di Cesena dalla Regione Emilia–Romagna nell’ambito del bando 2018 sulla legge regionale 18-2000 in materia di biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali.

Sono tre i progetti presentati dal Comune che hanno ricevuto il finanziamento: 37mila euro al progetto di completare gli allestimenti dell’ultimo piano della Malatestiana, 30mila euro per il rinnovamento di ambienti e allestimenti del Museo Archeologico; 9mila euro al programma di iniziative ‘Nel segno di Malatesta Novello’ della Biblioteca. Si aggiunge un contributo di 15mila euro assegnato al Circuito delle Case museo dei Poeti e Scrittori della Romagna per lo sviluppo di nuovi sistemi integrativi per la fruizione: il progetto è stato presentato da Forlì come capofila, ma del circuito fa parte anche Cesena (insieme ad altri comuni. «Siamo lieti – dichiarano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri - che la Regione abbia destinato queste risorse ai nostri progetti e ringraziamo la consigliera regionale Lia Montalti per averci subito messo al corrente della notizia».

I 37mila euro destinati agli allestimenti della Malatestiana saranno utilizzati per completare l’ultimo piano: le due aule studio più piccole saranno attrezzate con arredi analoghi a quelli della sala principale e con strumentazioni necessarie per utilizzarle anche come spazi laboratoriali;l’atrio del piano sistemato per diventare spazio di incontro e coworking. Anche i 30mila euro assegnati al Museo Archeologico serviranno a nuovi allestimenti nell’ambito di un più ampio progetto di riorganizzazione dell’intero percorso espositivo.

Il finanziamento di 9mila euro concesso a “Nel segno di Malatesta Novello” contribuirà a coprire i costi delle iniziative messe in cantiere con il Comitato scientifico della Biblioteca. Intanto in Malatestiana è stato aperto al pubblico il Giardino della biblioteca attrezzato con sedie e tavolini, spazio verde dove sarà possibile leggere, conversare, incontrarsi e sviluppare la creatività.