Il governatore Bonaccini con Marco Campomaggi e Caterina Lucchi
Il governatore Bonaccini con Marco Campomaggi e Caterina Lucchi

Cesena, 18 gennaio 2018 - “La chiusura del viadotto Puleto sta causando qualche disagio anche alla nostra azienda perché fornitori e alcuni dipendenti riscontrano difficoltà a raggiungerci”. Lo hanno sottolineato gli imprenditori Marco Campomaggi e Caterina Lucchi ricevendo il presidente della Regione Stefano Bonaccini che nella mattinata di ieri ha fatto visita all’omonimo gruppo di borse e accessori in pelle nato nel 1983 proprio da un’idea dei due cesenati. Un riferimento non trascurabile soprattutto in queste ore in cui la E45 è sotto i riflettori nazionali.

Problemi di logistica che però Campomaggi ha riferito a un periodo più ampio rispetto agli avvenimenti degli ultimi giorni. “Mi spaventa molto pensare ai disagi e nutro dubbi su tutti gli altri punti della superstrada considerando che infrastrutture e viabilità sono direttamente proporzionali con lo sviluppo del territorio. L’E45 – ha detto – è da sempre un problema. Qui fuori abbiamo un cantiere avviato sei mesi fa”.

Nel corso della visita dei laboratori e dei reparti di qualità del polo produttivo di 11 mila mq con sede a Borello, Campomaggi e Lucchi hanno spiegato al Governatore di avere alle dipendenze 130 dipendenti, più della metà donne, e di essere presenti con i tre brand, per ultimo il moderno Gabs di Franco Gabrielli, anche in Corea, Giappone e Cina, con oltre 2 mila punti vendita in tutto il mondo. «Oggi molti imprenditori delocalizzano, noi non lo pensiamo. La Romagna è la nostra terra», hanno spiegato.

Da parte sua Bonaccini ha posto l’accento sull’importanza dei dipendenti. “Grazie per quello che fate insieme alle vostre maestranze senza le quali gli imprenditori da soli farebbero fatica. Sono la forza dell’Emilia Romagna da sempre”, ha commentato.