Così si presentava ieri mattina Gambettola
Così si presentava ieri mattina Gambettola

Gambettola (Cesena), 4 settembre 2019 - Ieri è tornato in mente il disastro della notte fra il 6 e 7 febbraio 2015 quando per l’esondazione del torrente Rigossa venne allagato i quasi tutto il centro di Gambettola. Ieri alle 7,30 in Corso Mazzini alcuni negozianti del centro hanno vissuto gli stessi momenti di paura, ma questa volta non per l’esondazione del torrente Rigossa ma per la ‘bomba d’acqua’ caduta dal cielo in pochi minuti. La fognatura del corso centrale e le caditoie stradali ad essa collegate non sono state in grado di ricevere e smaltire tutta l’acqua piovana che in pochi minuti ha allagato la strada ed è salita sopra i marciapiedi.

Il problema ha interessato soprattutto il tratto centrale di Corso Mazzini, un centinaio di metri, il punto più basso del centro del paese che da più di 40 anni ogni volta che piove spesso viene allagato. Un problema insoluto che neppure gli ingenti lavori fatti nel 2012 hanno risolto. Anche ieri in quel tratto l’acqua ha sfiorato i pavimenti dei negozi e in due di essi ha allagato le cantine con ingenti danni per i titolari. A complicare la situazione si è messa l’argilla espansa a forma di palline che ricopriva tutte le aiuole del centro: le palline hanno invaso i marciapiedi, chiuse le caditoie e si sono infilate nelle cantine. Il problema dell’acqua alta ha interessato non solo il centro ma anche altre zone di Gambettola. Il sindaco Letizia Bisacchi dal Comune ha seguito la situazione con il tecnico comunale e con il referente del gruppo di protezione civile.

"Ci siamo svegliati con l’ennesima ‘bomba d’acqua’ – spiega il sindaco – che ha allagato diverse aree del nostro paese tra le quali il sottopasso di via De Gasperi, la Via Del Lavoro, via Kennedy e Corso Mazzini. I volontari della Protezione Civile sono intervenuti prontamente. Alle 9.15 la situazione è tornata alla normalità. Si comunica che la Protezione Civile è disponibile ad intervenire in caso di allagamenti di cantine o semi interrati. Per segnalazioni: 3476100517. L’Amministrazione Comunale ringrazia vivamente tutti i cittadini che hanno contribuito, intervenendo attivamente nei luoghi critici dove l’acqua aveva superato i livelli normali. Sono intervenuti i vigili del fuoco con dieci uomini e quattro mezzi".