Decine gli interventi dei vigili del fuoco per rami e alberi caduti (foto Ravaglia)
Decine gli interventi dei vigili del fuoco per rami e alberi caduti (foto Ravaglia)

Cesenatico (Cesena), 26 marzo 2019 - La spiaggia di Cesenatico è fra quelle maggiormente colpite dalle forti raffiche di vento e dalle mareggiate. La Bora che ha soffiato da nord est per ore, con punte di 90 chilometri orari, ha spazzato via ogni cosa leggera, scoperchiato strutture precarie, spostato cassonetti dei rifiuti, spezzato rami e steso alberi (foto). Il mare con onde alte tre metri ha sommerso i moli e le spiagge a Ponente e Levante. Le dune hanno salvato l’abitato, ma in alcuni punti critici sono state demolite, come in corrispondenza della scuola di ristorazione gestita dallo Ial e a Valverde.

false

Nella frazione Bagnarola, in via delle Rose, un grosso pino è stato parzialmente sradicato dal terreno a causa delle forti folate di vento, arrivando ad adagiarsi contro il fianco di un condominio. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. I vigili del fuoco sono intervenuti anche col l’ausilio del camion gru

«In una notte abbiamo perso circa 15mila metri cubi di sabbia - dice Simone Battistoni, presidente della Cooperativa stabilimenti balneari di Cesenatico -, con il comune e la Protezione civile siamo in contatto, perché le dune sono molto indebolite e in alcuni tratti azzerate; l’erosione si è accentuata e alla prossima mareggiata rischiamo di finire sott’acqua. In una condizione già critica, dove abbiamo urgente bisogno di interventi di ripascimento, ora più che mai chiediamo di poter eseguire in tempi certi tutti i lavori necessari a difendere l'abitato e le nostre attività».

Sempre a Cesenatico le porte vinciate, l’imponente meccanismo che sbarra il porto impedendo l’intrusione marina all’altezza della sede della Guardia Costiera, hanno salvato ancora una volta il centro storico e l’area del porto canale dove ci sono 400 nuclei tra ristoranti, negozi e abitazioni. I carabinieri di Cesenatico lunedì notte sono intervenuti per le cadute di alberi e grossi rami.

Gli interventi più significativi si registrano all'1.15 a Sala in via Pisciatello, e alle 3.20 a Savignano sul Rubicone in via Rubicone Destra. In entrambi i casi sono caduti degli alberi sulla carreggiata. I militari hanno messo in sicurezza le aree, bloccato la circolazione per impedire incidenti e consentire ai vigili del fuoco di segare i tronchi e liberare le strade, accatastando il materiale rimosso sul ciglio delle vie. Fortunatamente non si registrano feriti.