Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Cesenatico, la battaglia sull'ospitalità ai profughi infiamma la politica

L'ospitalità dei migranti all'Hotel Splendid fa risollevare le polemiche, con i pentastellati che accusano l'amministrazione Pd-Pri ed il sindaco che replica

di GIACOMO MASCELLANI
Ultimo aggiornamento il 22 giugno 2018 alle 14:17
Alcuni richiedenti asilo ospitati all'Hotel Splendid ed impiegati nella cura del verde

Cesenatico (Cesena), 22 giugno 2018 - La presenza dei migranti in riviera continua ad alimentare polemiche tra le forze politiche, anche se la permanenza in Romagna dei profughi potrebbe diminuire sensibilmente.

“A settembre la cooperativa Cad lascerà Cesenatico e con lei anche i profughi che ad oggi sono ospitati nell’hotel Splendid di Cesenatico - Alberto Papperini, ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle-, la notizia è stata data dal sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli attraverso uno scambio di mail con un albergatore che chiedeva informazioni”. Già da diversi mesi la situazione aveva evidenziato evoluzioni, con il numero di profughi ospitati dall’albergo dimezzato da 80 a 40. “Negli ultimi anni  - prosegue Papperini -, cittadini e gestori di attività della zona di Ponente avevano evidenziato criticità nei confronti di tale gestione, considerata speculativa. Una vicenda che ha fatto montare accese polemiche, portando Cesenatico alla ribalta mediatica per aver promosso l’ospitalità di profughi in piena zona turistica. Già nel 2015 avevo proposto di revocare la gestione dei migranti alla cooperativa Cad per motivi di sovrabbondanza numerica, cattiva immagine e mancanza di rispetto della convenzione sottoscritta con la prefettura. Le parole del sindaco, rilasciate in via informale ad un albergatore, portano una notizia attesa da molti. Una vicenda speculativa si sta fortunatamente esaurendo”.

Il sindaco Matteo Gozzoli replica punto su punto: “E’singolare e scorretto che Papperini cerchi la ribalta mediatica divulgando parzialmente i contenuti di una risposta fornita dal sottoscritto ad un albergatore che chiedeva informazioni, perché nei giorni scorsi avevo già informato il Comitato di Zona Ponente – Zadina e alcuni rappresentati di associazioni di categoria ed altre notizie erano già state comunicate. Nelle settimane scorse si è chiuso il nuovo bando per le strutture di accoglienza gestito dall’Asp del Rubicone e dall’Unione dei Comuni, inserendo il limite massimo di 20 persone ospitabili nei nuovi Centri di accoglienza straordinaria e, a queste condizioni, la Cad non ha rinnovato la sua proposta per la struttura dello Splendid che chiaramente rimarrà in funzione e non cesserà subito l’attività. Del resto non abbiamo certezze, perché in caso di altri sbarchi, potremmo dover ospitare altre persone. Già dal 2017 la gestione dei richiedenti asilo non è più gestita dalla prefettura ma dalle Unioni dei Comuni, sarebbe bene che Papperini si informasse prima di lanciare accuse infondate per far notizia”.

Giacomo Mascellani

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.