Elezioni Regionali (foto Zani)
Elezioni Regionali (foto Zani)

Cesena, 2 gennaio 2020 - Il 26 gennaio e le elezioni regionali in Emilia Romagna si avvicinano. I due principali concorrenti per il posto di governatore sono il presidente uscente del Pd Stefano Bonaccini e la candidata leghista Lucia BorgonzoniEcco l'elenco completo dei candidati presidente e dei nomi che hanno schierato nelle loro liste a sostegno. Ce ne sono sei per Borgonzoni e sei per Bonaccini, una per gli altri quattro candidati presidenti. Ecco tutti i nomi.

Stefano Bonaccini

Sono state depositate le liste dei candidati di 'Emilia-Romagna Coraggiosa’, che sosterrà Stefano Bonaccini per la sua rielezione alla presidenza della Regione. Nel collegio di Forlì-Cesena sono candidati il cesenate Gaetano Gerbino; Beatrice Alagna; Cecilia Alagna detta Ceci; Ignazio Palazzi; Lodovico Zanetti detto Vico. Gaetano Gerbino è stato eletto consigliere comunale nella lista civica di Cesena 2024 alleata col Pd e che ha sostenuto Lattuca candidato sindaco.​ 

Linda Maggiori, Alessandro Ronchi, Sara Londrillo, Maurizio Pascucci, Giuseppe Tolo: questi i nomi dei cinque candidati di Europa Verde nel collegio elettorale di Forlì-Cesena. Il partito proprio in questi giorni ha terminato la raccolta firme per la presentazione della lista alle regionali. La lista appoggerà il candidato presidente del Pd, Stefano Bonaccini. Ronchi, ex consigliere comunale a Forlì tra il 2004 e il 2009, è un funzionario informatico dell’Inps; Londrillo è assessore alla cultura a Bertinoro e dipendente dell’Ateneo di Bologna (da qualche settimana è anche il segretario della federazione provinciale); Maggiori, scrittrice e blogger faentina, è impegnata da tempo nella difesa dell’ambiente; Tolo, dovadolese di origine (ma residente a Forlì) è art director della forlivese Casa Walden Comunicazione; Pascucci, cesenate, lavora per la nave oceanografica Daphne. «Abbiamo aperto una stagione nuova, adottando il programma e il simbolo dei Verdi Europei – ha dichiarato il portavoce provinciale e candidato Alessandro Ronchi – la nostra lista è autonoma, ma fa parte della coalizione che sostiene Bonaccini. Siamo pronti a raccogliere i voti di chi ha a cuore le tematiche ambientali della nostra Regione e non si ritrova negli altri partiti del centrosinistra». 

Altre tre liste hanno reso noti i loro candidati per le elezioni regionali del 26 gennaio. Con il governatore uscente Stefano Bonaccini, del centrosinistra, si schiera +Europa, che a livello locale è appoggiata da socialisti e repubblicani: nel collegio di Forlì-Cesena corrono Monica Rossi (Pri), Maria Spinelli detta Edera (Pri) Elena Buratti (+E), Edoardo Maria Pedrelli (Psi), Paolo Severi (Pri). 

Ha consegnato le firme in tutte le province Volt Emilia Romagna, il movimento europeo, ambientalista e progressista, che ha scelto di sostenere Stefano Bonaccini alle elezioni regionali del 26 gennaio. «È un grande risultato – afferma Gillo Baldazzi, capolista a Bologna e a Reggio Emilia –: abbiamo trovato molto consenso ed apprezzamento durante questa fase pre- elettorale ed è un buon segnale per le urne», osserva il capolista di Volt Emilia Romagna. Nella lista per il collegio di Forlì-Cesena sono candidati Francesco Marino, Emanuela Serri, Marcello Saltarelli, Anna Pagliari e Luca Conficconi. Volt è nato nel giugno 2016 dalle idee di un gruppo di giovani delusi a seguito dei risultati della Brexit che, a loro dire, per la prima volta riportano indietro le lancette della storia.

Lucia Borgonzoni

La Lega di Forlì-Cesena ha depositato la lista dei candidati. Si tratta di Massimiliano Pompignoli, avvocato e consigliere regionale uscente; Andrea Cintorino, assessore al Comune di Forlì, Ombretta Farneti, ristoratrice di Mercato Saraceno e consigliera comunale nella lista Cambia Mercato; Nicola Ravagli, agente rappresentante e segretario della Lega Nord di San Mauro Pascoli e Enrico Gaudenzi Sirotti, avvocato e consigliere comunale della Lega a Cesena. I candidati hanno subito ricevuto la benedizione della candidata governatrice e sfidante di Stefano Bonaccini. "Si tratta di una squadra composta da tanti amministratori, professionisti, giovani, persone capaci e di esperienza - afferma Lucia Borgonzoni -. La Lega, primo partito in Regione Emilia Romagna, è pronta a dare un contributo di grande rilevanza su tutti i temi, soprattutto sui temi della sicurezza, della lotta all’immigrazione senza controllo voluta dal Pd in questi anni e per la tutela del lavoro e delle nostre imprese. Taglio a burocrazia e alle tasse saranno la nostra priorità".

Fratelli d'Italia ha deciso di candidare alle regionali Renato Cappelli (residente a Meldola), Lucio Moretti di Predappio, Stefano Spinelli di Cesena, Gloria Cassinadri di Cesenatico e Kitty Montemaggi di Savignano.

E' stata presentata la lista ‘Progetto Emilia Romagna-Rete CivicaBorgonzoni Presidente’ che, sempre per la provincia di Forlì-Cesena, presenta come candidati Lina Amormino, ex assessore del comune di Cesenatico nella giunta Buda, Andrea Rossi, sfidante di Enzo Lattuca al ballottaggio del 9 giugno, e attuale capogruppo consiliare della lista civica ‘Cambiamo’, nonché i forlivesi Patrizia Carpi, Vinicio Pala e Silvia SamorìIn una recente dichiarazione Rossi ha rimarcato che per le Regionali il sostegno suo e di ‘Cambiano’ al centrodestra era una logica conseguenza dell’impegno per dare un’alternanza alla città dopo tanti anni di governo del Pd, e dei partiti di sinistra suoi predecessori.

Nel centrodestra, la candidata leghista Lucia Borgonzoni può contare anche sul Popolo della Famiglia, che ha raccolto 743 firme e presenta i nomi di Massimo Pistoia, Pietro Bassi, Sabrina Babbi, Patrizia Marchi e Stefania Nicosanti.

C’è, infine, una lista civica chiamata Giovani per l’ambiente, tutti under 35 che sostengono Borgonzoni: nella nostra provincia i candidati sono Davide Pizzigati (20 anni), Elia Fiorini (31 anni), Valentina Rabiti (30 anni), Nicole Santi (23 anni) e Francesco Cembali (18 anni). Chiedono che la Regine realizzi «un piano regionale per le bonifiche, prevenire e fronteggiare il dissesto idrogeologico e un netto stop allo smaltimento dei rifiuti provenienti da altre province».

Simone Benini

Il Movimento 5 Stelle di Forlì-Cesena ha depositato i propri candidati per le elezioni regionali del 26 gennaio per il collegio di Forlì-Cesena. Il Movimento 5Stelle si è mosso con ritardo rispetto ai competitori, e c’è stato un periodo in cui si è messo persino in dubbio che si presentasse col simbolo e con un candidato alle elezioni. Poi gli iscritti alla piattaforma Rosseau si sono espressi a favore della presentazione alle regionali e il leader nazionale dei pentastellati Di Maio ha rotto gli indugi. Oltre al candidato alla presidenza Simone Benini, 49 anni, forlivese, gli altri candidati sono Jessica Amadio, 38 anni, di Cesenatico; Damiana Mirto, 41 anni di Gambettola; Sergio Basti, 45 anni di Cesena e Alessandro Ruffilli, 53 anni, di Forlì.