Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

Barzasi d’oro ai Giochi del Mediterraneo

La quindicenne cesenate continua a crescere e a inanellare successi. Ad agosto ci saranno gli Europei, ma il sogno sono le olimpiadi

4 giu 2022
luca ravaglia
Sport

di Luca Ravaglia

C’è un monitor acceso nella palestra di Mersin in Turchia, dove sono in corso i Giochi del Mediterraneo di ginnastica artistica juniores. Una selva di nomi e di punteggi, che si aggiornano e si sommano. Per aiutare a non perdere il conto. Ma in effetti il conto è facile da tenere, perché in cima alla lista, con 50.750 punti dopo quattro attrezzi e un ampio margine di vantaggio sulla concorrenza, brillano i riferimenti di Chiara Barzasi, atleta cesenate classe 2007 affiliata alla Renato Serra e con al collo l’ennesima medaglia d’oro conquistata in una carriera che promette tantissimo.

Perché se chiedi a Chiara e ai suoi 15 anni dei sogni che le frullano per la testa, la risposta sta tutta dentro ai cinque cerchi olimpici. Un obiettivo tutt’altro che impossibile per la campionessa di casa nostra, come conferma pure il suo tecnico Massimo Gallina.

"Chiara sta affrontando un momento d’oro - spiega - fatto di successi che arrivano con continuità e che dunque sono il miglior segnale che la strada intrapresa sia quella giusta. Parla anche la prova ai Giochi del Mediterraneo, dove tutte le esibizioni alle parallele, al volteggio, al corpo libero e alla trave sono state eccezionali. Per di più aveva vinto anche la recente competizione internazionale che si era svolta a Stoccarda e ora arriva nelle migliori condizioni ai campionati europei che si svolgeranno a Monaco di Baviera nella prima parte di agosto. Sono l’ennesimo traguardo che le può permettere di alzare l’asticella perché è inutile nascondersi: Chiara ha tutto per puntare a un ruolo da protagonista alle olimpiadi del 2028, molto più vicine di quanto sembri".

Barzasi nonostante la giovanissima età ha già accumulato un curriculum colmo di soddisfazioni, a partire dai titoli conquistati in ambito nazionale e le ottime prestazioni di squadra che hanno aiutato in maniera determinante la Renato Serra a scalare classiche anno dopo anno.

"Restando solo ai fatti più recenti - riprende Gallina - Chiara è stata una trascinatrice della squadra che ha centrato la promozione in A1, arrivata al termine di una cavalcata trionfale fatta di salti di categoria un anno dopo l’altro. La cosa più bella per di più è il fatto che la nostra squadra è giovanissima e ha grande talento: gli ingredienti giusti che potrebbero garantirci un decennio da protagonisti sui palcoscenici più importanti".

Nel frattempo Barzasi ai Giochi del Mediterraneo juniores non si è accontentata dell’oro nella classifica individuale assoluta, ma ha anche accompagnato la squadra italiana al primo posto della classifica per nazioni, davanti alla Spagna e alle padrone di casa della Turchia. E ancora non basta, perché vista l’ottima prova disputata nella trave, oggi la aspetta pure la finale di specialità. Che volendo è il contorno di tutto il resto. Ma una campionessa sul piatto non lascia mai niente di intentato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?