Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il nuovo Cesena va subito in tilt, in Coppa qualificata la Savignanese

Esordio deludenti dei bianconeri che hanno incassato due reti da palla inattiva (Giacobbi e Vandi), hanno dimostrato una mentalità sbagliata e in pratica hanno giocato solo un quarto d’ora. Meritato lo storico successo dei gialloblù

Ultimo aggiornamento il 2 settembre 2018 alle 19:12
Vandi ha appena battuto il portiere del Cesena Sarini, per la Savignanese è la rete del raddoppio

Cesenatico 2 settembre 2018 – Senza scuse, il nuovo Cesena all’esordio in Coppa di serie D manca in tutto e perde 2-0 a Cesenatico contro la Savignanese. In tilt tecnicamente, mentalmente, soprattutto come atteggiamento. La Savignanese di Oscar Farneti vince così meritatamente con reti di Giacobbi e Vandi al 10’ pt e 12’ st dimostrando maggiore freschezza, duttilità ed esultanto in entrambe le occasioni sugli sviluppi da calcio piazzato. Mai i gialloblù nella storia aevano battuto il Cesena, una soddisfazione che hanno ottenuto davanti ai sindaci delle due città, Paolo Lucchi e Filippo Giovannini. Un Cesena mesto, che in pratica ha giocato solo nella seconda parte della prima frazione quando il portiere della savignanese Pazzini è stato strepitoso su Alessandro e Tortori ha fallito una clamorosa occasione. Ripresa disarmante, palle buttate senza senso ma soprattutto mentalità sbagliata, addirittura colpi di tacco e il rude Benassi è stato espulso nel finale per proteste. In Coppa va avati la Savignanese, per il Cesena niente tragedie ma oggi si spera abbia capito tutto quello che non deve fare.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.