Sesta vittoria di fila per i romagnoli che in sei gare da -7 rispetto al Matelica sono passati a +7
Sesta vittoria di fila per i romagnoli che in sei gare da -7 rispetto al Matelica sono passati a +7

Cesena 6 gennaio 2019 – Una quarantina di minuti di brividi poi la qualità bianconera ha avuto la meglio sulle difficoltà. Il Cesena prima soffre, tentenna, va sotto poi in quattro minuti sul finire del primo tempo pareggia e raddoppia, infine nella ripresa segna la terza rete, gestisce e batte 3-1 un Avezzano che aveva messo paura per quasi tutta la prima frazione.

I bianconeri ora comandano la classifica con ben 7 punti in più del Matelica che pare in caduta libera ed è andato ko a Vasto per 2-1. Sesta vittoria di fila per i romagnoli di Aangelini che nelle ultime sei gare da -7 nei confronti del Matelica sono volati a più 7.

I bianconeri oggi avevano cominciato lenti, con difficoltà contro un Avezzano svelto quando si proponeva e capace di andare in vantaggio al 10’ con Manari al termine di una bella azione corale. Poco dopo Agliardi salvava la propria porta da un’altra capitolazione, risultando decisivo su Kras. Qui ha girato la partita. Quando hai qualità, i colpi possono fare sempre la diffenza.

Così in quattro minuti sui titoli di coda del primo tempo (compreso il minuto di recupero) il Cesena ha ribaltato la sfida. Protagonista assoluto Alessandro che prima ha ispirato Ricciardo in un gran gol (stop di petto del centravanti e diagonale di destro) poi ha infilato a sinistra Di Gianfelice che lo ha atterrato in area, rigore netto realizzato dallo stesso attaccante. Nella ripresa il Cesena ha chiuso il match: Ricciardo ha servito ad Alessandro la palla per il tris e per la doppietta personale di giornata dell’ex piacentino.

Domenica il Cesena giocherà in casa dell’Agnonese (ancora non si sa su quale campo) mentre il Matelica ospiterà il forte Pineto. Poi mercoledì 16 gennaio, turno infrasettimanale, molto probabilmente alle 15 saranno i bianconeri ad ospitare il Matelica. Sì, il Cesena ha la strada in discesa ma la D ha dimostrato che sa essere sempre imprevedibile quindi attenzione e continuare a tutto gas.