Così Ricciardo ha sbloccato il match dopo un quarto d’ora, è il suo tredicesimo sigillo stagionale
Così Ricciardo ha sbloccato il match dopo un quarto d’ora, è il suo tredicesimo sigillo stagionale

San Mauro Pascoli 20 gennaio 2019 – Ha sofferto e tanto ma la qualità fa sempre la differenza. Il Cesena colleziona l’ottava vittoria di fila (2-0), resta indiscussa capolista nel girone F di serie D a +10 sul Matelica che insegue (tornato alla vittoria nettamente contro il Montegiorgio). Un 2-0 contro una Sammaurese tosta, per lunghi tratti spigliata che ha costretto Agliardi a un paio di prodezze, ‘obbligato’ De Feudis a rischiare l’autogol colpendo la traversa, comandando il gioco nella seconda metà del primo tempo. Ma il Cesena in apertura (15’ pt.) e nel finale (43’ st.) ha piazzato due sigilli tipici di chi ha grande qualità tecnica ma anche capacità di stare unito nella sofferenza. Due reti siglate da Ricciardo (13 i gol stagionali) e Fortunato, entrambe di ottima fattura. Il bomber dopo un controllo palla e di sinistro ha portato i bianconeri in vantaggio al quarto d’ora del primo tempo sfruttando un grande assist di Tonelli. Nel finale (43’st.) dopo che entrambe le squadre avevano avuto varie occasioni, gara blindata con un’azione caparbia e di forza iniziata dal baby Munari, continuata da Ricciardo e conclusa da Fortunato con un colpo imperiposo di esterno destro. Splendido il pubblico, esaurito il piccolo impianto sammaurese (un migliaio di posti) tutto colorato di bianconero, tifo incessante. Addirittura oltre una cinquantina di supporter ha tifato dal vicino cavalcavia dove è stata fatta chiudere la strada.