Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Cesena, ecco l’avversaria Si va a giocare a Monopoli

Domenica alle 20 gara di andata in Puglia, giovedì alle 20.45 il ritorno al Manuzzi. I pugliesi nei ’gironi’ hanno eliminato Picerno e Francavilla

di Roberto Daltri

La prima settimana dei playoff, i primi due turni, il Cesena (nella foto Pittarello) l’ha trascorsa da spettatrice interessata in attesa di capire chi sarebbe stato il primo avversario e ieri circa alle 11 la risposta è finalmente arrivata: il Monopoli allenato da Alberto Colombo se la vedrà coi bianconeri domenica alle 20 (la gara era stata programmata per le 18, ma la festa del Patrono l’ha fatta slittare) allo stadio ‘Vito Simone Veneziani’ per l’andata, poi ritorno giovedi prossimo alle 20.45 all’Orogel Stadium Dino Manuzzi.

I pugliesi (Monopoli fa parte della città metropolitana di Bari), sono arrivati alla fase nazionale dopo aver eliminato nei primi due turni il Picerno pareggiando 1-1 ma facendo leva sul miglior piazzamento in campionato, poi hanno battuto la Virtus Francavilla 1-0 grazie al rigore trasformato da Mercadante.

Il Monopoli era inserito nel girone C, quello per intenderci vinto proprio dal Bari, e si è piazzato al quinto posto con 59 punti preceduto anche da Catanzaro (67), Palermo (66) e Avellino (64). Il cammino nella stagione regolare per la formazione di Colombo è stato caratterizzato da 17 vittorie, otto pareggi e 11 sconfitte. Le reti segnate sono state 38 contro le 31 subite. In questo girone vengono prese in considerazione trentasei giornate vista l’esclusione del Catania a stagione in corso.

Per mister Alberto Colombo (48 anni) si tratta della seconda esperienza al sud dopo la parentesi con la Virtus Francavilla, mentre in precedenza aveva allenato la Reggiana guidata fino alla semifinale playoff e fra le altre Sudtirol, Vicenza e Alessandria. Colombo abitualmente schiera la sua squadra adottando lo schieramento 3-5-2, con la difesa a tre, il centrocampo a cinque con gli esterni che spesso salgono sulla linea di attacco, e due punte. Anche le prime due gare disputate nei playoff hanno confermato la caratteristica del Monopoli, ovvero di squadra che non segna molti gol ma ne subisce pochi. Infatti nei primi due turni ha incassato solo una rete mettendone a segno due, una su calcio di rigore. Sono solo sette i calciatori del Monopoli ad aver segnato almeno un gol e tre sono arrivati a quota otto: si tratta di Borrelli, Grandolfo e Starita, poi a cinque troviamo il difensore Arena mentre Mercadante, un altro difensore, ha messo a segno quattro reti tutte su rigore.

Nella rosa del Monopoli spiccano i nomi di tre centrocampisti che hanno a vario titolo un passato legato alla Romagna: Abdoul Giuebre è nato in Burkina Faso ma i primi passi nel calcio italiano li ha mossi a Meldola per poi passare al Rimini nel quale ha militato per tre stagioni; Zaccaria Hamlili ha indossato per una stagione la maglia del Forlì ai tempi della serie C, e infine Andrea Bussaglia è passato anche dal Romagna Centro, ma è stato protagonista pure con le maglie del Santarcangelo, del Forlì e del Rimini. Non solo perché Monopoli si trova a 540 chilometri a sud di Cesena la squadra allenata da Viali deve aspettarsi un ambiente molto caldo; lo stadio Veneziani può contenere poco più di 4000 persone e la curva Nord riservata al tifosi di casa, sarà gremita e passionale come sa esserlo la Mare. Il Cesena nella sua storia non ha mai incontrato il Monopoli.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?