Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

"Cesena, questo titolo entra negli annali"

Filippo Masolini allenatore dell’Under 17 campione d’Italia è quasi incredulo: "Ancora non ho realizzato bene quello che è successo"

19 giu 2022

di Roberto Daltri Continua a raccogliere successi il settore giovanile del Cesena. Dopo la Primavera 2 di mister Ceccarelli che ha vinto prima il suo campionato in anticipo e poi ha sollevato al cielo anche la Supercoppa nella finale disputata a Udine, adesso è toccato alla formazione dell’Under 17 guidata da Filippo Masolini aggiudicarsi il titolo di campione d’ Italia della sua categoria. Il tecnico originario di San Giovanni in Persiceto, nella sua carriera da calciatore ha indossato per quattro stagioni la maglia del Cavalluccio di Cesena, ha avuto esperienze da allenatore anche a Santarcangelo e a San Marino dove ha allenato anche i gemelli Cristian e Stiven Shpendi che poi volle portare al Cesena. Masolini che effetto le fa essere diventati campioni d’Italia con la squadra Under 17 soprattutto perché era un titolo che il Cesena non si era mai aggiudicato? "Confesso che veramente ancora non ho realizzato bene quello che è successo ma certo è una grandissima soddisfazione, perché questo è un titolo che rimane che entra negli annali del club". Come è stata la serata dopo la gara? Come e dove avete festeggiato? "Certo abbiamo festeggiato in campo, poi nel viaggio di ritorno ci siamo fermati per mangiare una pizza tutti assieme. Poi nei prossimi giorni ci troveremo tutti insieme per i saluti prima dell’estate". Avete raggiunto un grande risultato, ma lei che li conosce, cosa vede nel futuro immediato di questi ragazzi? Possono entrare nel gruppo della Primavera 1 o possono-devono andare a fare esperienza fra i ’grandi’? "Queste valutazioni non spettano a me, ma ai responsabili del nostro settore giovanile. Certamente qualcuno può aggregarsi alla Primavera 1, ma andare fuori cambiando ambiente in prime squadre non direi proprio. Ancora non li vedo pronti perché sono ancora molto giovani. Poi è ovvio che c’è chi è più avanti ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?