Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

Frieser, i primi 45 minuti sono da incorniciare

Nardi 5,5. Tante ottime parate. Ma buca quella più importante: la punizione di Lanini che vede forse all’ultimo tra una selva di gambe e può solo toccare.

Ciofi 5,5. Una sbavatura, ma grossa: quella di lasciare completamente solo Zamparo, che riapre la partita a due passi dalla porta solo, soletto.

Missiroli ng.

Gonnelli 5. Solo 4 minuti e stecca Lanini, l’arbitro lo grazia. Poi un giallo per troppa irruenza forse evitabile, soprattutto visto la zona di campo dove ha commesso l’intervento

Pogliano 5,5. Sbaglia un intervento all’alba del secondo tempo e regala il pallone a D’Angelo, che manda a lato.

Favale 6. Tanta corsa, soprattutto nel primo tempo. Ci prova anche da lontano, ma Venturi è attento.

Allievi ng.

Frieser 7 (foto). Nel primo tempo è una spanna sopra tutti. Come quando si allunga il pallone di tacco e poi ne semina due in velocità, servendo il 2-0 a Pittarello. Esce lui e 3 minuti dopo la Reggiana pareggia.

Zecca ng.

Ardizzone 5,5. Un intervento stupidissimo nella fase più delicata del match, spesso poco preciso.

Steffé 6. Tanta, tantissima legna. Ma il pallone del 3-2 gli resta sul mancino, prova a fare girare il tiro ma troppo debolmente.

Pierini 6,5. Costante spina nel fianco granata. Insacca un rigore pesantissimo di prepotenza e precisione.

Berti 6. Si scontra contro un vecchio lupo di mare come Cigarini e le difficoltà non sono poche affrontate però con coraggio.

Bortolussi 6,5. Un gol (annullato), un rigore guadagnato e un’espulsione (non data, a Camigliano). Poi si spegne sotto le gomitate reggiane.

Tonin ng.

Pittarello 6,5. È il sacco delle botte della retroguardia granata, ma il padovano non si risparmia. E, oltre che restituire buona parte delle gomitate prese, segna anche il 2-0, dopo aver lanciato Frieser per il cross.

Enrico Magnani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?