Quotidiano Nazionale logo
19 mar 2022

Futsal, con il Fossolo per la Final 8

Battere oggi la rivale darebbe ai cesenati il pass per le finali di Coppa a Policoro. Vignoli ancora in dubbio

Tutto lascia pensare che sarà il 23 aprile a delineare il futuro della Futsal Cesena (serie B calcio a 5) che dopo la larga vittoria sul Fossolo (7-1) guida sempre il campionato insieme alla Pro Patria San Felice (Modena) ma ha portato a sette gol la differenza reti sugli emiliani, tassello decisivo per l’accesso diretto in A2 in caso di arrivo a pari punti. Mancano quattro giornate al termine, i modenesi infatti sabato scorso hanno battuto all’ultimo assalto l’Olimpia Reggio Emilia ora scivolata a quattro lunghezze dalla coppia regina quindi con ben poche possibilità di raggiungere quel primo posto per il quale in estate era la grande accreditata. Alla terzultima di campionato i bianconeri saranno di scena a Ravarino contro la Pro Patria, anche un pareggio potrebbe andare bene considerando la differenza reti ma la realtà è quella che sottolinea il d.g. Paolo Ionetti: "Comunque sia dobbiamo andare a Ravarino per vincere, a questo punto diventa improbabile che l’Olimpia Reggio Emilia possa puntare alla prima posizione. Che la lotta sia diventata a due la considero una situazione favorevole. Sia noi che la Pro Patria sul nostro percorso avremo però ancora avversari insidiosi come il Russi e il Sant’Agata Bolognese. La logica porta comunque a credere che lo scontro diretto sarà decisivo. Siamo in testa da 18 giornate di fila e vogliamo restarci fino in fondo".

I problemi però non mancano in casa romagnola. Vignoli infatti è sempre acciaccato, il ginocchio fa le bizze e sabato durante il match è stato costretto a uscire. Andrà gestito, per la formazione di Osimani è una pedina troppo importante. Oggi gara secca di Coppa Italia in casa alle 17 con il Fossolo, chi vince andrà alla ‘Final Eight’ del 31 marzo, 1 e 2 aprile a Policoro (Matera). In casa Futsal la precedenza verrà data al campionato che in generale riprenderà il 9 aprile ma i bianconeri scenderanno in campo il 16 ospitando il Russi, poi il big match di Ravarino, la sfida con l’ultima della classe Lavagna e il viaggio a Sant’Agata Bolognese. Sperando tanto che per i cesenati il torneo finisca lì.

Leonardo Serafini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?