Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Missiroli e Rigoni in gruppo Brambilla e Mulè ancora a parte

Quella di ieri è stata una seduta prevalentemente dedicata al lavoro atletico con il preparatore atletico

Erasmo Mulè è un difensore classe 1999, punto di forza della retroguardia bianconera e non solo per le sue doti poliedriche
Erasmo Mulè è un difensore classe 1999, punto di forza della retroguardia bianconera e non solo per le sue doti poliedriche
Erasmo Mulè è un difensore classe 1999, punto di forza della retroguardia bianconera e non solo per le sue doti poliedriche

E’ stata una seduta dedicata prevalentemente a un lavoro atletico quella svolta nel pomeriggio di ieri a Villa Silvia, la seconda dopo i due giorni di riposo concessi da mister William Viali e dopo la ripresa di martedì.

Coordinati dal preparatore Mattia Vincenzi, a gruppi di cinque i bianconeri hanno svolto una sessione di corsa con varie velocità. Prima e dopo hanno lavorato con il pallone, inizialmente attraverso una serie di torelli, a seguire anche con alcune partitelle su spazi ridotti giocate ad alta intensità.

Sempre a parte si sono allenati Mulè, Brambilla e Cristian Shpendi: palestra per tutti e tre, a cui il difensore e l’attaccante hanno unito un lavoro sul campo, mentre il centrocampista ha svolto una seduta in acqua al Poliambulatorio L’Eau. Il programma della settimana prevede una seduta questa mattina e poi avanti fino a domenica, sempre sui campi di Villa Silvia.

Quella di martedì invece era stata una seduta particolare, con la gioia di ritrovarsi sereni e tranquilli dopo due giorni di allegria e relax, ma al contempo con la determinazione e la grinta di un gruppo che sa che sta per entrare nella fase calda e decisiva della stagione, quella dove un errore può costare caro, carissimo, quella dove non si può dire ’tanto c’è la partita di domenica prossima per rimediare’, ma quella dove la differenza fra l’andare avanti e staccare il biglietto per andare in vacanza è sottilissima. Ad aprire l’allenamento è stata una sessione atletica focalizzata sulla rapidità e cambi di direzione, poi è arrivato subito il lavoro col pallone prima attraverso esercitazioni di tecnica individuale e successivamente anche all’interno di una partitella su trequarti campo.

Gli infortunati Missiroli e Rigoni hanno svolto in gruppo la prima parte dell’allenamento (e questa è stata sicuramente una notizia positiva), mentre Mulè (palestra, corsa e lavoro col pallone), Cristian Shpendi e Brambilla (lavoro in piscina e palestra al Poliambulatorio L’Eau) hanno continuato i rispettivi percorso di recupero.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?