Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

Volley Club, ora si corre: tre gare in sette giorni

Le cesenati devono fare i conti col calendario modificato dal covid. Primo appuntamento domani a Reggio

Tre partite in sette giorni: si fa intenso il cammino del Volley Club Cesena, compagine cesenate impegnata nel campionato di serie B1 femminile che domani inizierà il tour de force contro il Centro Volley Reggiano nel match in programma alle 20.30 sul campo emiliano.

Dopo il rinvio della gara con Garlasco dello scorso weekend, posticiapata a causa di positività al covid nel gruppo squadra avversario, Mazzotti e compagne riprendono dunque il cammino con una trasferta. Poi torneranno in campo mercoledì 30 (Garlasco) e sabato 2 aprile (Certosa), sempre tra le mura amiche del Carisport.

Quello con Centro Volley è un ritorno diverso dal solito in quanto, in seguito al rimaneggiamento del calendario legato ai vari recuperi, l’andata si è giocata meno di venti giorni fa, quando le bianconere travolsero le reggiane grazie a un’ottima prova nella fase cambiopalla.

Le avversarie attualmente occupano la penultima posizione in classifica a quota 15 e arrivano dalla sconfitta con Forlì; Cesena in classifica, a parità di gare giocate, è a +10 in sesta posizione e nell’ultimo match ufficiale ha portato a casa la splendida vittoria al tiebreak con la capolista Montale.

"Il rinvio della gara con Garlasco – commenta Irene Caniato – ha spezzato il ritmo perché arrivavamo da due vittorie consecutive: sentivamo di essere in forma, in palestra stavamo lavorando molto bene ed eravamo lanciate".

La centrale ventiduenne, che si è distinta come giocatrice estremamente affidabile ogni volta che è stata chiamata in causa, presenta così il prossimo impegno: "Domani sembrerà un déjà vu: credo che Centro Volley in casa nostra abbia giocato con il freno a mano tirato, sappiamo che è una squadra che può fare buone cose, perciò mi auguro che anche davanti al loro pubblico sapremo imporre la giusta pressione. La partita deve girare in un unico senso, anche perché ci aspetta un tour de force importante e non dobbiamo permetterci distrazioni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?