Alix Rossi, 26 anni, è morta domenica durante il parto all’ospedale di Torrette
Alix Rossi, 26 anni, è morta domenica durante il parto all’ospedale di Torrette

Civitanova (Macerata), 27 luglio 2021 - Il giorno dopo la drammatica notizia del decesso di Alix Rossi, appena 26enne, avvenuto dopo essere stata ricoverata d’urgenza al "Salesi" per partorire il secondo figlio (una bambina), le comunità di Civitanova (dove vivono i genitori) e di Montegranaro (dove abitava la ragazza) sono ancora comprensibilmente scosse.

È stato scioccante apprendere che una ragazza così giovane abbia potuto perdere la vita nell’atto di donarla a un’altra creatura, una bimba, salvata dai medici. Il compagno Leonardo è straziato, così come lo sono la sua famiglia e quella di Alix. Sul decesso la Procura sta acquisendo delle informazioni per l’apertura di un fascicolo.

La ragazza, papà civitanovese e madre di origini colombiane, era arrivata all’ospedale regionale di Torrette dopo essersi rivolta dapprima all’ospedale di Macerata, poi al "Salesi", fino a essere dirottata all’ospedale regionale, quando la situazione si stava facendo disperata. Ora spetterà alla Procura disporre l’autopsia, per capire che cosa può essere successo. La ragazza soffriva di cuore. Bisognerà appurare anche delle eventuali correlazioni tra l’avere contratto il Covid-19 a gennaio, all’inizio della gravidanza, e la persistenza delle diverse patologie e di una gravissima forma di insufficienza respiratoria e cardiaca, indotta forse dal virus. Poi la salma potrà essere riconsegnata alla famiglia.

Due le comunità in lutto, quella montegranarese e quella civitanovese, basite davanti a una simile tragedia. Intanto, la piccolina che è stata fatta nascere, prematura (la mamma era alla ventinovesima settimana), con un taglio cesareo d’urgenza, è in buone condizioni, anche se resta in terapia intensiva all’ospedale Salesi. Non stava bene, Alix, e considerato che doveva seguire il suo primogenito (il cui battesimo è avvenuto un paio di mesi fa, posticipato a causa del Covid) e badare alla casa, stava cercando una donna delle pulizie e aveva affidato ai social un annuncio in tal senso.

I familiari hanno riferito ai sanitari che, ultimamente, aveva risentito in maniera pesante delle conseguenze della patologia da cui era affetta e aveva difficoltà anche a compiere gesti semplici come il salire le scale. Tantissime le espressioni di vicinanza alla ragazza, al compagno, ma il pensiero dei più va anche al bimbetto di un anno che aveva già rallegrato la loro vita e alla piccolina appena nata.

"Ieri sera questa notizia scioccante. Non si riesce ad accettare la morte di una giovane mamma – scrivono su Facebook –. Il pensiero va al marito, al figlioletto e alla neonata, alla famiglia. Alix resterà nel cuore di quanti l’hanno conosciuta e amata". Toccante anche il ricordo dei suoi professori dell’istituto "Tarantelli" di Sant’Elpidio a Mare, la scuola che Alix aveva frequentato, facendosi benvolere da tutti. "Il Tarantelli e i tuoi compagni di scuola avranno un ricordo indelebile di te. Ti piangeremo tantissimo", il saluto affidato ai social network, uno dei tantissimi che riempiono una bacheca di Alix.