Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

"Andrea, ci rimarrà il tuo sorriso"

Il quartiere di San Marone sconvolto per la morte del 47enne all’interno del suo camion in sosta

Andrea Zocchi
Andrea Zocchi
Andrea Zocchi

Non sono stati ancora fissati i funerali di Andrea Zocchi, il 47enne camionista civitanovese deceduto a causa di un malore improvviso mentre era in viaggio per lavoro. Zocchi è stato trovato senza vita nella mattinata di mercoledì, all’interno del camion, in una piazzola di sosta a Scandicci, alle porte di Firenze. Proprio la procura del capoluogo toscano ha disposto l’autopsia e l’esito è atteso per oggi. Il civitanovese viveva nel quartiere di San Marone, dove era molto conosciuto a apprezzato, tant’è che sulla propria pagina social in tanti hanno deciso di tributargli una dedica e di menzionare i bei tempi passati insieme. C’è chi lo ha definito "una grande persona", chi "un ragazzo dal cuore d’oro" e chi ancora ha voluto ricordarlo per il suo "sorriso spontaneo". Sorriso che neppure Alberto Mobili dimenticherà mai: "Il ricordo che ho di Andrea . spiega - è quello di un ragazzo solare, sempre con il sorriso e a cui piaceva molto scherzare". Zocchi lascia il figlio Diego, la moglie Samanta, il padre Augusto, la madre Marcella, il fratello Duilio, i nipoti Giorgio e Vladimir.

Francesco Rossetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?