Tir (immagine d'archivio)
Tir (immagine d'archivio)

Civitanova Marche, 10 gennaio 2019 - Vampiri di benzina sorpresi dalla polizia mentre svuotavano il serbatoio di un tir con a bordo il camionista, che stava dormendo e non si era accorto di nulla. Furto aggravato è l’accusa mossa dal commissariato di Civitanova nei confronti di due 48enni, pregiudicati, residenti in provincia di Roma.

L’altra notte sono stati gli agenti di turno sulla volante a fermarli verso le 2, in un parcheggio di via Valletta, nella zona industriale Piane del Chienti. Hanno notato una macchina di grossa cilindrata parcheggiata a ridosso di un autoarticolato, pure in sosta e con targa serba.

A bordo dell’auto due donne mente i due uomini erano all’esterno e stavano armeggiando con una tanica in plastica e dei tubi che hanno tentato di nascondere in modo maldestro all’arrivo della Polizia. Ai controlli, gli agenti hanno potuto verificare che la tanica era stata riempita con circa 40 litri di carburante che i due avevano nascosto tra gli assi del tir, a bordo del quale c’era l’autista che stava dormendo, un serbo di 63 anni. Svegliato e invitato a controllare, dal cruscotto ha potuto vedere che mancava il carburante. Per i due laziali è scattata la denuncia.

l. c.