Il parco giochi dove è avvenuto il fatto
Il parco giochi dove è avvenuto il fatto

Civitanova, 16 ottobre 2017 - Incidente al parco giochi sul lungomare sud, una bambina rischia di soffocare impigliata in una corda. Momenti di terrore ieri pomeriggio, poco dopo le 18, nei giardini tra le vie Mazzini e D’Azeglio. Una bambina di cinque anni di Montecosaro, con la famiglia a Civitanova per qualche ora di svago domenicale, stava divertendosi e provando ad arrampicarsi su una struttura formata da uno scivolo e un piano in legno.

Secondo una prima ricostruzione, la piccolina ha afferrato una fune che serve ai bambini per ancorarsi e salire e quando ha raggiunto la passerella di legno è scivolata di lato, rimanendo bloccata con il collo tra la fune e il pianale.

Si è trovata penzoloni e sarebbe soffocata, se il padre non fosse intervenuto e l’avesse sorretta, tenendola sollevata. Impossibile recidere la corda, fatta di canapa ma con l’anima di acciaio. Inutili i tentativi fatti con i normali coltelli. Minuti drammatici, poi l’arrivo dei vigili del fuoco, che hanno liberato la pargola, tagliando il cavo alla base con le cesoie idrauliche.

Non ha riportato conseguenze fisiche la bambina. Soltanto un grande choc, per lei e per i genitori. La squadra dei vigili del fuoco ha comunque chiesto l’intervento della Croce Verde, però la famiglia ha rifiutato le cure e il trasporto al pronto soccorso per degli accertamenti, in considerazione del fatto che la bambina appariva tranquilla e in salute. Sul posto anche la polizia municipale. L’area intorno al gioco è stata transennata e ora toccherà alla polizia municipale verificare se l’installazione nel parco giochi sia a norma.

l. c.